- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Morto Antonio Catricalà, ex sottosegretario e garante dell’Antitrust. Per gli investigatori si tratta di suicidio

L’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell’Antitrust, Antonio Catricalà, è stato trovato morto nella sua abitazione a Roma, nel quartiere Parioli. Come scrive Ansa, Catricalà, secondo quanto si apprende da fonti investigative, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola. 

Sul posto è presente la Polizia e la Scientifica. Sarebbe stato trovato sul balcone della sua abitazione nel quartiere Parioli il corpo dell’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio ed ex presidente dell’Autorità dell’Antitrust Antonio Catricalà. Lo si apprende da fonti di polizia. Dalle prime informazioni sembra si sia suicidato con un colpo di pistola.

Catricalà aveva 69 anni, dal 2017 era presidente del cda della società Aeroporti di Roma e nei giorni scorsi era stato nominato presidente dell’Igi, l’Istituto grandi infrastrutture.

Antonio Catricalà

Antonio Catricalà (foto Olycom)

Dal 2005 al 2011, era stato presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Poi era stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio del governo Monti dal novembre del 2011 e viceministro dello Sviluppo del governo di Enrico Letta nel 2013.

Magistrato del Consiglio di Stato dal 2014, ha poi esercitato la professione di avvocato. Nel settembre del 2014 è stato candidato dal centrodestra a giudice della Corte Costituzionale.

Un minuto di silenzio in Aula al Senato – L’aula del Senato ha rispettato un minuto di silenzio, su invito della presidente Elisabetta Casellati, in memoria di Antonio Catricalà. Casellati, al termine della commemorazione di Franco Marini, ha informato che “è venuto a mancare” l’ex sottosegretario, esprimendo “il cordoglio personale e dell’Assemblea” alla famiglia.