In trasmissione lo storico Gozzini rivolge insulti sessisti a Giorgia Meloni, si dimette il direttore editoriale di Controradio

Il giornalista Raffaele Palumbo ha rassegnato le dimissioni da direttore editoriale di Controradio, sospendendo la sua collaborazione: la decisione è stata presa dopo le polemiche seguite alla trasmissione ‘Bene bene Male male’ del 19 febbraio scorso, da lui stesso condotta,
nel corso della quale lo storico Giovanni Gozzini ha apostrofato la leader di FdI Giorgia Meloni con insulti sessisti. Le dimissioni decorrono da oggi, lunedì 1 marzo 2021.

“Lo faccio – afferma Palumbo in una nota – per riflettere su quanto accaduto, per metabolizzare gli insulti, le minacce e le offese ricevute, talvolta inferiori per lesività a certe analisi di persone che non sanno di cosa parlano. Ma soprattutto, sopra ogni altra cosa, per difendere l’onorabilità e la credibilità di una radio che ha 45 anni di storia e una storia che parla, e che racconta una vicenda completamente e sempre diversa da quanto accaduto in quei 27 minuti di trasmissione”.

Raffaele Palumbo (foto profilo Facebook)

Come riporta Ansa, il Cda di Controradio “prende atto con rammarico di tale decisione e, nell’accettare le sue dimissioni, desidera ringraziare Raffaele Palumbo per il lavoro fin qui svolto, auspicando la possibilità di una prossima, nuova e proficua collaborazione» e la redazione «nel prendere atto della decisione di Raffaele Palumbo, e nel comprendere le sue sincere e sofferte motivazioni”, sottolinea “l’onestà intellettuale e umana che ha sempre contraddistinto il suo modo di operare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giornalismo e querele. Le opinioni di Ranucci (colpiti i non omologati); Porro e Giordano (inchieste sempre più difficili), scontro Sansonetti-Odg

Giornalismo e querele. Le opinioni di Ranucci (colpiti i non omologati); Porro e Giordano (inchieste sempre più difficili), scontro Sansonetti-Odg

Mediaset: Nessuna apertura dell’ultima ora su Vivendi, ma ok a soluzioni positive per tutti

Mediaset: Nessuna apertura dell’ultima ora su Vivendi, ma ok a soluzioni positive per tutti

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025