Radio. Brutto inizio anno per la raccolta pubblicitaria, a gennaio -34,5%. Fcp Assoradio: previsioni difficili a causa di dinamiche contrapposte

Gli investimenti pubblicitari radiofonici del mese di gennaio 2021, rilevati nell’ambito dell’Osservatorio Fcp-Assoradio coordinato dalla società Reply, hanno registrato un – 34,5%.
Dobbiamo purtroppo rilevare  – commenta Fcp – che ad inizio di quest’anno permangono tutte quelle situazioni negative e di incertezza che condizionano pesantemente gli investimenti pubblicitari delle aziende. L’emergenza epidemiologica pesa nella sostanza su tutto il territorio, ma evidenzia situazioni di maggior criticità a “macchia di leopardo”; ed a ciò si aggiunge un quadro di regolamentazione (aperture, chiusure, restrizioni orarie…) che varia fortemente di giorno in giorno.
In tale contesto sanitario ed economico l’utilizzo tattico e territoriale dello strumento radiofonico risulta
ampiamente depotenziato. Un consistente numero di piccole e medie aziende, rappresentate dal comparto degli esercenti e da tutte quelle attività economiche la cui esistenza è oggi minacciata, non può o non è attualmente in grado di affrontare investimenti economici in comunicazione.
Gennaio è stato in gran parte condizionato anche da elementi politici di incertezza, con una crisi di governo che, prima di trovare l’attuale “punto di equilibrio”, ha costituito un fattore di disorientamento dell’opinione pubblica e di ulteriore incertezza.
Anche in termini prospettici – – conclude Fcp – è difficile ipotizzare quello che sarà il trend dell’attuale contesto, che vede presenti due dinamiche fortemente contrapposte: da un lato la rassicurazione derivante della progressiva attuazione delle vaccinazioni e delle misure economiche legate ai fondi europei (Recovery Fund) dall’altro la sperimentazione quotidiana di “varianti pandemiche” ed il perdurare delle stringenti misure restrittive.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La nascita della Super League fa esplodere la grande baruffa del calcio, nazionale e continentale

La nascita della Super League fa esplodere la grande baruffa del calcio, nazionale e continentale

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)