Top Manager Reputation. Sul podio Starace, Elkann e Messina. Scalata di Mazzoncini. Tra le donne top Prada, Grieco e Ripa

Condividi

A febbraio Francesco Starace (75,16) si conferma primo nella classifica Top Manager Reputation, l’Osservatorio permanente di Reputation Science sulla reputazione online dei vertici delle aziende attive in Italia.

Nella foto, da sinistra: Francesco Starace, John Elkann e Carlo Messina

L’AD di Enel, intervenuto al WEF di Davos sull’obiettivo città a zero emissioni, segna nell’ “annus horribilis” del Covid il balzo in Borsa a 90 miliardi. Debutto positivo sui mercati anche per Stellantis presieduta da John Elkann (74,46), che ha “lanciato la bomba” della Ferrari elettrica entro il 2030. Saldo in terza posizione Carlo Messina (69,28) che, commentando i risultati positivi del 2020, ha definito Intesa Sanpaolo “motore di crescita”, ricordando la donazione di 100 milioni di euro a sostegno del sistema sanitario nazionale. Guadagnano una posizione: al quarto Urbano Cairo (66,52), che saluta il nuovo allenatore del Torino e fa sentire la sua voce nel dibattito sui diritti tv del calcio, al quinto Giorgio Armani (66,25), che riceve il Premio Parete 2020, lancia la nuova collezione Armani Privè in omaggio a Milano e con Emporio è main sponsor dei Campionati Mondiali di Sci Cortina 2021. Al sesto troviamo l’AD di Eni Claudio Descalzi (63,85), seguito da Matteo Del Fante (62,86) che sale di due grazie al rilancio di Poste sull’ecommerce con l’acquisizione della cinese Sengi Express e all’anno record per la consegna di pacchi, più di 210 milioni nel 2020. Seguono Fabrizio Palermo (60,97), Marco Alverà (60,69), Remo Ruffini (60,51). Alessandro Benetton (57,03) con Cortina 2021 sale di cinque e guadagna l’undicesimo posto. Segna più tre al dodicesimo Gianfranco Battisti (56,83), che continua l’importante lavoro di espansione internazionale di FS in Ucraina, Baltico, Thailandia e Grecia. Una scalata di ben ventotto posizioni per Renato Mazzoncini (56,76), che ha presentato il piano strategico decennale per trasformare A2A da multiutility a “life company”. Chiudono la top 15 Leonardo Del Vecchio (56,68) e Renzo Rosso (56,09). In Top 100 (www.topmanagers.it) crescite rilevanti di: Stefano Domenicali (19°,+9) che progetta il nuovo campionato F1; Stefano Antonio Donnarumma (37°,+5) con Terna che entra nel Nasdaq Sustainable Bond Network e nel Dow Jones Sustainability World Index; Cristina Scocchia (45°,+6), AD di Kiko che apre 300 negozi e lancia la collezione di San Valentino per la prevenzione dei tumori; Maurizio Tamagnini (72°,+5), AD di FSI che ha promosso in partnership con l’Università Bocconi una ricerca per misurare l’impatto della struttura finanziaria sulla crescita e la redditività delle aziende.

In occasione dell’8 marzo, Reputation Science ha inoltre estrapolato la classifica delle donne ai vertici delle aziende italiane con la migliore reputazione online. A febbraio al primo posto troviamo Miuccia Prada. La stilista, protagonista della Milano Fashion Week e tra gli sponsor di Luna Rossa in America’s Cup, con 55,55 punti ottiene il primo posto della classifica al femminile di Reputation Science. Arriva al secondo posto Patrizia Grieco (49,98), Presidente di Mps, che al B20 è stata chiamata a guidare la task force su Integrità e Compliance. Terzo gradino del podio per l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Open Fiber Elisabetta Ripa (49,22), che nell’ultimo mese ha siglato la partnership con Telespazio per portare la connettività a banda larga anche nei luoghi più remoti e isolati sul territorio nazionale. Quarto posto con 49,05 punti per Elisabetta Franchi, a febbraio impegnata alla MFW, seguita dall’AD di Kiko: Cristina Scocchia (48,52) a febbraio ha lanciato la collezione di San Valentino per la prevenzione dei tumori e dichiarato di voler aprire 300 nuovi negozi del brand. La Presidente di Fininvest Marina Berlusconi (48,07) è sesta, seguita al settimo posto dall’AD di Coop Italia Maura Latini (44,90) e dalla Presidente di Poste Italiane Bianca Maria Farina, che a febbraio è stata citata sul web per il suo incontro con il neo premier Mario Draghi e con il punteggio di 42,71 guadagna l’ottavo posto. Chiudono la top10: Micaela Le Divelec Lemmi (41,33), AD di Ferragamo, che ha firmato un accordo con Amazon contro la contraffazione, e Michaela Castelli (40,45), Presidente di Acea, che ha definito il Recovery Fund «una grande opportunità per l’Italia». Undicesimo posto per Vera Fiorani (36,11), AD di Rfi, impegnata nello sviluppo delle ferrovie nelle Marche, mentre la Presidente di Terna Valentina Bosetti è dodicesima (34,66).