Ascolti super per Cbs con Harry e Meghan da Oprah. Prezzi degli spot raddoppiati

Circa 17,1 milioni di persone hanno guardato l’intervista di domenica sera di Oprah Winfrey con il principe Harry e la duchessa del Sussex Meghan Markle andata in onda sulla CBS, rendendolo uno degli eventi più seguiti della stagione televisiva. Speciale che in Italia verrà trasmesso questa sera, martedì 9 marzo, alle ore 21.30, su TV8.


L’intervista di due ore, in cui la signora Markle ha rivelato di aver pensato al suicidio dopo essersi unita alla famiglia reale e ha accusato alcuni di ciò che ha definito “l’istituzione di razzismo”, è esplosa anche sui social media e sulla stampa britannica.

Il pubblico di 17,1 milioni, basato sui dati preliminari di Nielsen, crescerà probabilmente quando i numeri finali arriveranno con   ritardo e la visualizzazione online sarà aggiunta al mix degli ascolti. L’intervista, uno degli eventi più popolari in televisione di questa stagione, non ha però superato il Super Bowl che ha totalizzato oltre 90 milioni di spettatori su CBS il mese scorso.

La performance dell’intervista ha superato la maggior parte degli spettacoli di intrattenimento andati in onda negli ultimi tempi. Ad esempio ha  battuto la trasmissione della NBC per la consegna dei Golden Globe, che la settimana scorsa ha raccolto 5,4 milioni di spettatori.

Secondo i commenti raccolti , l’intervista  mostra che c’è ancora un forte fascino per la famiglia reale britannica negli Stati Uniti. E non a caso uno degli spettacoli più popolari sulla piattaforma di Netflix Inc. è “The Crown”, una serie sulla famiglia reale proprio durante il regno della regina Elisabetta II .

L’intervista è stata addirittura  al centro di una domanda fatta durante la conferenza stampa di lunedì alla Casa Bianca per sapere  la reazione del presidente Biden allo spettacolo.  “Meghan Markle è una cittadina privata, così come Harry, a questo punto”, ha detto l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki. “Chiunque si mostri in pubblico e parli delle proprie lotte con la salute mentale e racconti la propria storia personale, mostra  coraggio, e questo è certamente qualcosa in cui crede il presidente”.

Il principe Harry e la duchessa del Sussex Meghan Markle su CBS non hanno però eguagliato i risultati di famose interviste trasmesse in anni passati. Cifra record i 70 milioni di persone che hanno guardato Barbara Walters intervistare Monica Lewinsky nel 1999 sui suoi rapporti con il presidente Bill Clinton.

La CBS, compagnia di ViacomCBS Inc, per i diritti dell’intervista, secondo fonti del  Wall Street Journal, avrebbe raggiunto un accordo tra  7 milioni e  9 milioni di dollari  con la società di Oprah Winfrey l’ Harpo Productions. Il principe Harry e la Meghan Markle non hanno voluto compensi, come  ha detto Oprah Winfrey durante la trasmissione, confermando quanto dichiarato dal portavoce della coppia.
I diritti dello spettacolo rimangono proprietà di Harpo Productions. La CBS può mandare in onda  una volta lo speciale che  sarà disponibile anche su CBS.com per 30 giorni. Tuttavia, non sarà disponibile sulla piattaforma di streaming Paramount + che ospita anche contenuti CBS.

Il Principe Harry con Meghan Markle (Foto Ansa – EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA)

Gli spot pubblicitari di 30 secondi durante il programma sono stati venduti dalla Cbs a 325.000 dollari per spot. Un  prezzo doppio  di quanto vengono abitualmente  venduti programmi  del  genere messi in onda  dalle 20 alle 22 alla domenica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

Il retroscena degli attacchi minacciosi di Juve, Inter, Napoli, Atalanta,Lazio, Verona e Fiorentina al presidente Lega Serie A

Il retroscena degli attacchi minacciosi di Juve, Inter, Napoli, Atalanta,Lazio, Verona e Fiorentina al presidente Lega Serie A