Spaccia droga su Telegram con il nickname Pablo Escobar: arrestato. Aveva organizzato un vero e proprio bazar illegale online

Condividi

Aveva organizzato un vero e proprio bazar della droga online, gestito tramite la piattaforma Telegram: un 35enne barese è stato arrestato dai carabinieri, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della procura. L’uomo, tramite il proprio profilo Telegram, nel quale si identificava col nickname *@Mister_Pablo Escobar*, proponeva, sul canale *Top Drugs Italia*, la vendita di sostanze stupefacenti di vario tipo (hashish e marijuana) per le quali riceveva denaro virtuale (bitcoin) o contante.

Come riporta Agi, in particolare, dalla lettura delle chat, i carabinieri notavano una spedizione da poco effettuata in favore di un utente, con nome di fantasia, di Augusta (Siracusa) che veniva fatto bloccare presso il centro di smistamento di Catania al fine di verificarne il contenuto. In Sicilia, i carabinieri del luogo hanno accertato la presenza nel pacco di 1 kg di hashish suddiviso in panetti da 100 grammi l’uno, immediatamente sequestrato.