L’intelligenza artificiale capirà i contenuti video su Facebook, servirà a moderare meglio i filmati caricati

Facebook ha iniziato ad addestrare i suoi algoritmi di intelligenza artificiale per comprendere i contenuti dei video sulla piattaforma. L’azienda ha annunciato un nuovo progetto, chiamato Learning from Videos, che ha lo scopo di migliorare i sistemi di apprendimento e alimentare nuove applicazioni.

Facebook ha affermato che parte dell’iniziativa servirà a moderare meglio i filmati caricati, oltre che a creare consigli di visualizzazione più precisi per gli iscritti. “Imparando da flussi globali di video disponibili pubblicamente, per centinaia di lingue, i nostri sistemi di intelligenza artificiale non solo miglioreranno la precisione, ma si adatteranno anche ad un mondo in rapida evoluzione, per riconoscere le sfumature e gli indizi visivi di diverse culture e regioni. Aiutando i ricercatori di intelligenza artificiale a liberarsi dalla dipendenza dai dati etichettati, possiamo creare esperienze completamente nuove”, ha affermato la società sul suo blog.

Mark Zuckerberg
(Foto Ansa – EPA/MICHAEL REYNOLDS)

Come riporta Ansa. una delle prime applicazioni che beneficerà dell’AI è Reels, replica casalinga di TikTok. Facebook afferma che il progetto aiuterà a migliorare i video che l’app consiglia agli utenti, una componente essenziale di come TikTok ha mantenuto i suoi iscritti coinvolti. Gli algoritmi apprenderanno i “temi” dai video che gli utenti guardano e raggrupperanno quelli simili sotto certe categorie. Gli stessi algoritmi sono progettati per apprendere l’input audio, visivo e testuale. Non è chiaro se Facebook utilizzerà Learning from Videos per il targeting degli annunci. Le politiche attuali le consentono già di utilizzare i filmati per sviluppi di ricerca interni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giornalismo e querele. Le opinioni di Ranucci (colpiti i non omologati); Porro e Giordano (inchieste sempre più difficili), scontro Sansonetti-Odg

Giornalismo e querele. Le opinioni di Ranucci (colpiti i non omologati); Porro e Giordano (inchieste sempre più difficili), scontro Sansonetti-Odg

Mediaset: Nessuna apertura dell’ultima ora su Vivendi, ma ok a soluzioni positive per tutti

Mediaset: Nessuna apertura dell’ultima ora su Vivendi, ma ok a soluzioni positive per tutti

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025