Covid, l’ex coordinatore del Comitato tecnico-scientifico Miozzo: “Il nostro limite? È stata la mancata comunicazione sui social verso i giovani, non eravamo preparati”

“Autocritica? L’abbiamo fatta sempre. Forse non siamo stati capaci, ma forse non dipendeva da noi, di curare bene la comunicazione, specie verso le categorie più sensibili e fragili, i giovani e i ragazzi”. Così l’ex coordinatore del Comitato tecnico-scientifico Agostino Miozzo a Rcs Academy su Corrieretv. “Il Covid avviene in epoca di social media e noi non eravamo preparati alla comunicazione sui social – ha aggiunto il neo consulente del ministro dell’Istruzione Bianchi -. Noi dobbiamo raggiungere i ragazzi che vanno al Pincio (a Roma, ndr) a menarsi, solo così possiamo ridurre la diffusione del virus tra gli adolescenti”.

Agostino Miozzo

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

Il retroscena degli attacchi minacciosi di Juve, Inter, Napoli, Atalanta,Lazio, Verona e Fiorentina al presidente Lega Serie A

Il retroscena degli attacchi minacciosi di Juve, Inter, Napoli, Atalanta,Lazio, Verona e Fiorentina al presidente Lega Serie A