Partite le riprese di ‘Anni da cane’, primo film Amazon Original italiano

Amazon Studios ha annunciato oggi l’inizio delle riprese del primo film Amazon Original italiano, la commedia young-adult ‘Anni da cane’, diretta da Fabio Mollo  e scritta da Mary Stella Brugiati e Alessandro Bosi. Anni da cane è prodotto da Notorious Pictures e sarà disponibile, questo autunno, in esclusiva su Amazon Prime Video in oltre 240 paesi e territori in tutto il mondo.

Virginia Raffaele e Fabio Mollo (foto profilo Tw)

‘Anni da cane’ racconta la storia di Stella, un’adolescente impacciata, cinica, piena di immaginazione e tormentata. Dopo un incidente in auto che le cambia la vita e in cui è coinvolto anche un cane, si convince che i suoi anni vadano contati come quelli dei cani: uno ne vale sette, e ora che sta per compiere sedici anni, in realtà, è una centenaria. Per questa ragione, Stella crede che le rimanga poco tempo da vivere e decide di stilare una lista di tutte le cose che vuole fare prima di morire. Con l’aiuto dei suoi migliori amici, Nina e Giulio, la ragazza comincia così a vivere la sua vita al massimo, bruciando le tappe per paura di non avere tempo per fare tutte le esperienze. Ma l’incontro casuale con Matteo, un coetaneo timido e introverso, metterà tutto in discussione, stravolgendo totalmente la sua prospettiva.

“Siamo felici di sostenere il crescente numero di titoli scripted Amazon Original in Europa con questa storia italiana così speciale – ha affermato Georgia Brown, Head of European Originals, Amazon Studios – Il nostro primo film Amazon Original italiano, ‘Anni da cane’, si aggiungerà alla serie di coinvolgenti show di fiction in produzione in Italia, tra cui ‘Bang Bang Baby’, ‘Everybody Loves Diamonds’ e ‘Vita da Carlo’. Questa è una storia affascinante e speriamo sarà per gli spettatori Prime Video nel mondo un film da non perdere”.
“’Anni da cane’ rappresenta una tappa fondamentale per gli Amazon Studios in Italia – ha aggiunto Nicole Morganti, Head of Amazon Originals, Italia – Siamo entusiasti di far partire la nostra prima produzione cinematografica con un partner prestigioso come Notorious Pictures e un team creativo di giovani e talentuosi filmmaker. Con il prezioso supporto di questa incredibile squadra offriremo agli spettatori una storia unica nel suo genere, dai toni di commedia, ma venata di tenerezza e sensibilità, capace di parlare in maniera diretta al pubblico dei ragazzi, usando il loro stesso linguaggio.”

‘Anni da cane’ si unirà alle migliaia di serie e film già presenti nel catalogo di Prime Video, tra cui le produzioni italiane Amazon Original ‘Ferro’ e ‘Celebrity Hunted – Caccia all’uomo’, già disponibili sul servizio e ‘Lol: Chi ride è fuori’ in arrivo il 1 aprile; le serie pluripremiate ‘Fleabag’ e ‘The Marvelous Mrs. Maisel’ e i grandi successi come ‘Jack Ryan’, ‘The Boys’, ‘Borat – Seguito di film cinema’, ‘Il principe cerca figlio’, ‘Good Omens’ e ‘Carnival Row’, oltre a contenuti in licenza disponibili in più di 240 paesi e territori nel mondo, e le dirette in esclusiva in Italia delle 16 migliori partite del mercoledì sera della Uefa Champions League, oltre che della Supercoppa Uefa, per tre stagioni dal 2021/22. Altre serie Amazon Original annunciate e in produzione sono ‘Bang Bang Baby’, ‘Vita da Carlo’, ‘Dinner Club’, ‘Everybody Loves Diamonds’, ‘Celebrity Hunted – Caccia all’uomo’ Seconda Stagione e ‘All or Nothing: Juventus’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli