La lista del Cda per Tim mette d’accordo gli investitori istituzionali. Glass Lewis, Iss e Frontis consigliano di votare a favore

La lista del Cda per Tim mette d’accordo gli investitori istituzionali. Glass Lewis, Iss e Frontis consigliano di votare a favore. “Raccomandiamo agli azionisti di sostenere la lista che sembra proteggere al meglio gli interessi di tutti gli azionisti – commenta Glass Lewis nel suo report – compresi gli investitori di minoranza”. Il proxy advisor sottolinea che “il 60% dei candidati presentati dal consiglio uscente è indipendente e la lista comprende il presidente e l’amministratore delegato”. Frontis invece apprezza “i significativi miglioramenti apportati alla corporate governance della Società, soprattutto tenendo
conto dei forti conflitti tra i suoi principali azionisti negli ultimi anni”.

Spot TIMVISION

“Un voto per la lista presentata dal Consiglio può essere percepito come un premio per i miglioramenti realizzati negli ultimi anni, e uno stimolo a proseguire su questa strada e continuare a migliorare la corporate governance di Tim” aggiunge. Secondo Iss “a conti fatti la composizione della
lista, che è il risultato di un processo strutturato e complessivamente trasparente, sembra coerente con le esigenze della società e con il board review effettuato alla fine del 2020. Almeno sulla carta, la stragrande maggioranza dei candidati è indipendente e ha esperienza rilevante e forte background professionale, in particolare in sostenibilità, trasformazione e digitalizzazione, alcune delle aree chiave del piano strategico dell’azienda”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La radio è diventata una piattaforma con fruitori smart ed è estremamente efficace nel drive to store. Radiocompass: ‘La Radio Rende’

La radio è diventata una piattaforma con fruitori smart ed è estremamente efficace nel drive to store. Radiocompass: ‘La Radio Rende’

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025

Ferrari, ok al bilancio. Elkann confermato presidente: Progressi verso short list per nuovo ceo, primo modello tutto elettrico nel 2025

Terremoto in Lega Serie A, 7 club chiedono le dimissioni del presidente Dal Pino: Irrevocabile sfiducia da parte delle società, tra cui Juve e Inter

Terremoto in Lega Serie A, 7 club chiedono le dimissioni del presidente Dal Pino: Irrevocabile sfiducia da parte delle società, tra cui Juve e Inter