Soundreef e Fipe insieme per sostenere ristoranti e piano bar. E dare sollievo ai lavoratori dello spettacolo

L’obiettivo comune è chiaro: facilitare la ripresa delle attività commerciali e dare sollievo ai lavoratori dello spettacolo. Per passare dalle parole ai fatti, l’Associazione Lea, mandataria per Soundreef in Italia, e Fipe, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, hanno ideato la Licenza Speciale Fenice I per le esecuzioni dal vivo.

In seguito all’accordo, Fipe sosterrà tutte le spese di licenza per il biennio 2020/2021 per i primi 5.000 esercenti che inoltreranno la richiesta attraverso il modello on line. Gli associati saranno così sollevati dal costo del permesso Lea per fare musica dal vivo o piano bar.

La convenzione – si legge in una nota – garantisce ai membri Fipe il diritto di esecuzione live del repertorio gestito da Soundreef. Un repertorio tanto prezioso quanto essenziale per chi ospita piano bar e concertini. Una vera e propria collezione di grandi classici della musica italiana: da “Ti Amo” ad “Almeno tu nell’universo”, a “Gloria” a “I migliori anni della nostra vita” passando per i successi di Enrico Ruggeri, Gigi D’Alessio, Morgan e molti altri grandi interpreti.

I firmatari, attraverso la sottoscrizione di questa intesa straordinaria, dimostrano che “fare sistema” è sempre il modo più adeguato, per risorgere dalle ceneri, come la mitologica Fenice.

Lorenzo Attolico

Due posizioni che si incontrano in equilibrio: Fipe garantisce agli affiliati l’occasione di aggiungere valore alla loro offerta in un momento di grande fragilità, Lea continua a supportare i propri autori e editori attraverso un accordo che incoraggia l’adozione del loro repertorio. Entrambe le associazioni contribuiscono così a incentivare la realizzazione di un circolo virtuoso.

Proprio sull’aspetto della reciprocità, si focalizza la soddisfazione del Presidente di Lea, Avv. Lorenzo Attolico: “La licenza speciale Fenice I rappresenta una sinergia importante per affrontare questo momento di forte crisi. Per Lea rappresenta anche un’ulteriore occasione verso la migliore tutela dei propri rappresentati”. La licenza, completamente gratuita per tutti gli affiliati Fipe, è disponibile sul sito della Federazione (www.fipe.it) e può essere sottoscritta fino al 30 aprile indicando semplicemente i dati della propria attività.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto