- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Con l’app Italia Collaboration i micro-influencer fanno match e si scambiano pubblicità

Nasce in Italia Collaboration, la prima app al mondo per influencers. “E’ una sorta di Tinder – spiega all’Adnkronos/Labitalia l’ideatore Luca Redavid, autore e produttore di film internazionali – in cui le webstar o aspiranti tali potranno ‘matcharsi’ per fare collaborazioni, termine ormai famosissimo tra i giovani della generazione social, e scambiarsi pubblicità su Instagram, Tik Tok, YouTube. In attesa del docufilm – dice – che sto preparando sul mondo degli influencer che riprenderà le giornate lavorative di Instagram Stars, Youtubers, TikTokers, che appena maggiorenni già guadagnano più dei propri genitori, l’app appunto verrà lanciata proprio in Italia, e successivamente in Spagna e nel resto del mondo”.

“E’ un’app – chiarisce – dedicata ai cosiddetti micro-influencers (cioè quel target di creatori digitali che ha in media tra i 10.000 e i 100.000 followers ) che vogliono sfruttare le piattaforme Social, da YouTube a Instagram, fino al nuovissimo Clubhouse, per crearsi una professione digitale. L’app – ricorda Redavid – finanziata da un fondo internazionale, avrà un network di +10.000 micro-influencers con un totale di oltre +10 milioni di followers, partirà ad aprile in Italia e successivamente in Spagna e altri paesi europei, verrà utilizzata da migliaia di micro-influencers per collaborare con brand, scambiarsi pubblicità tra influencers e crearsi quindi una professione grazie ai social”.

[1]

Valentina Valeshami

“Tra le ambassador – continua – troviamo per esempio la giovane Youtuber Valentina Valeshami, mamma single che racconta ogni giorno su YouTube , come un reality , la sua nuova vita da mamma single alle Isole Canarie. Ci saranno anche – sottolinea – Alessio Atria ‘Mr.Tik Tok’, diventato famoso per aver scritto un Libro su come guadagnare con il social cinese che fa impazzire i teen ager, La Mora Felice, popolare food blogger che insegna a guadagnare con Instagram, fino ad Antonio Ofano, giovanissimo influencer coach che riceve ogni giorno centinaia di richieste da ragazzi di tutta Italia che gli chiedono consigli su come lavorare con i social network.