- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Governo d’accordo su rete unica. Giorgetti: sono contro i monopoli, no politiche predatorie su nostra tecnologia

“Il governo italiano non è contrario al progetto di rete unica è contrario ai ritardi sul progetto”. Lo ha detto il Ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, al termine dell’incontro col Ministro francese dell’economia, delle finanze e del rilancio, Bruno Le Maire.

“Non è accettabile – dice Giorgetti, come riporta Ansa – che ci sono ragazzi che non possono accedere all’istruzione perché qualcuno non ha portato la fibra a casa loro”.

“Siamo in clamoroso ritardo rispetto a quelli che erano gli obiettivi, portare la rete altissima velocità a tutti i cittadini e alle imprese italiane. Il progetto societario di rete unica ha avuto dei ritardi, se va in porto rapidamente e offre risposte efficienti a queste esigenze è sicuramente una cosa accettabile ma se
invece è qualche cosa che ostacola, rallenta o impedisce il raggiungimento di questi obiettivi diventa un problema. Quindi è semplicemente un mezzo per arrivare ad un obiettivo. Non c’è un’opzione negativa o positiva a priori”, ha spigato il ministro.

“Se in questo momento ci sono dei ragazzi italiani che non possono fare didattica a distanza perché non hanno la rete, per me è un problema, un problema molto serio”, ha detto ancora il ministro Giorgetti. “Nel momento in cui nel piano Next Generation mettiamo diversi miliardi di euro che l’Europa ci dà e ci chiede sicurezza in merito ai tempi e le possibilità di implementazione, pena il definanziamento, noi dobbiamo essere sicuri che quei soldi che chiediamo li spendiamo bene, in fretta e raggiungiamo, quello che ribadisco, un obiettivo di cittadinanza. A noi interessa il risultato. All’interno del governo siamo tutti impegnati a raggiungere questo obiettivo, non c’è una politica contro qualcosa o qualcuno”, ha sottolineato, concludendo: “Spero di aver fatto chiarezza definitiva su questa vicenda”.

Giancarlo Giorgetti (Foto Ansa/ANGELO CARCONI)

E ha aggiunto al termine dell’incontro col ministro francese dell’economia: “La rinascita economica sarà la prima cosa da assicurare dopo la soluzione del problema sanitario. Si è discusso dei grandi progetti di importanza europei collegati all’idrogeno. La nostra industria non può essere oggetto di politiche predatorie rispetto alla tecnologia di cui disponiamo”.

“Io sono contro i monopoli. Non portano né efficienza né convenienza per i consumatori. Quindi i monopoli non vanno bene. Non vanno bene se sono privati, potrebbero andare bene se sono pubblici se c’è parità di accesso e di concorrenza per tutti i soggetti”. ha inoltre affermato Giorgetti al termine dell’incontro  rispondendo a una domanda sula rete unica. “Credo che la politica industriale italiana deve avere una posizione chiara”, aggiunge Giorgetti.