We Are Social lancia We Are Social Sport, nuova divisione specializzata nello sport marketing guidata da Pietro Zambetti

We Are Social amplia la sua struttura con il lancio di We Are Social Sport, una unit interna pensata per interpretare l’evoluzione del marketing sportivo e aiutare i brand a creare esperienze rilevanti per le persone, sfruttando le tendenze emergenti.Il team di 30 specialisti sarà guidato da Pietro Zambetti che assume l’incarico di Head of We Are Social Sport, proseguendo il suo percorso di crescita professionale all’interno dell’agenzia, dove ha precedentemente ricoperto il ruolo di Group Account Director.

We Are Social Sport sta già lavorando con alcuni dei clienti dell’agenzia che operano nell’ambito sportivo – adidas, Lega Serie A, Blizzard, Tecnica, M&M’S e Snickers, tra gli altri – e amplierà le sue collaborazioni con tutti i diversi player che operano nel settore: dai brand agli sponsor, passando per le icone sportive, i media e i broadcaster. “Siamo da sempre vicini al mondo dello sport grazie a una serie di clienti che fanno della componente sportiva il proprio core business o uno dei principali asset di comunicazione.
All’interno di We Are Social Sport abbiamo racchiuso tutta l’esperienza maturata nel corso degli anni in questo ambito: una squadra dalle competenze trasversali, che lavora in modo flessibile, e che, insieme a Pietro, saprà guidare i brand nella comprensione di un settore che è in continua evoluzione, rispondendo a ogni tipo di esigenza di comunicazione”, commentano Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, CEO We Are Social.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven