“Sogno Azzurro”, la prima miniserie dedicata alla Nazionale di calcio. A giugno su Rai1

Si intitola “Sogno Azzurro” ed è la prima miniserie dedicata alla Nazionale di calcio maschile. Quattro
puntante che andranno in onda dal 7 al 10 giugno su Rai Uno in prima serata, alla vigilia del calcio di inizio
del Campionato Europeo in programma l’11 giugno.
L’iniziativa, la prima del genere in Europa, è stata presentata al Centro Tecnico Federale di Coverciano, con il Presidente Marcello Foa, il Direttore di Rai1 Stefano Coletta e il Direttore di RaiSport Auro Bulbarelli in collegamento, e alla presenza dell’ad Fabrizio Salini e del Direttore Nuovi Formati Pierluigi Colantoni, con il Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, accompagnato dal Ct Roberto Mancini e dal Capo delegazione della Nazionale Gianluca Vialli.

FLORENCE, ITALY – MARCH 22: Gianluca Vialli of Italy, head coach Italy Roberto Mancini, President FIGC Gabriele Gravina, AD Rai TV Fabrizio Salini and Pierluigi Colantoni of RAI TV speak with the media during a press conference at Centro Tecnico Federale di Coverciano on March 22, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La grande novità di questa produzione è il racconto del “dietro le quinte” di un raduno, di un allenamento,
di una riunione tecnica e degli spogliatoi, tutti quei momenti per lo più negati agli occhi e alle orecchie degli appassionati. Oltre a questo non mancherà la narrazione dei successi (e delle delusioni) sul rettangolo di gioco lungo un viaggio di dieci mesi, dallo scorso settembre alla vigilia dell’esordio europeo. “Non è stato facile avere una troupe al seguito, soprattutto all’inizio”, ha confessato Mister Mancini, “poi non ci abbiamo fatto più caso e anche loro sono entrati a far parte della squadra”.
Le riprese di quello che è il primo progetto firmato dalla neonata Direzione Nuovi Formati della Rai
termineranno proprio a ridosso dell’inizio della manifestazione continentale (produzione Direzione
Creativa). Un nuovo tassello alla collaborazione tra Rai e Figc sempre impegnate nello sviluppo di iniziative editoriali congiunte per la promozione e la diffusione dei valori dello sport e dei suoi risvolti sociali, un rapporto che dura da quasi un secolo inaugurato dalla prima radiocronaca di Italia-Ungheria andata in onda il 25 marzo del 1928 con la voce di Giuseppe Sabelli Fioretti.
Dopo “Uniche”, la docuserie in sei puntate dedicata invece al calcio femminile e prodotta da TimVision e
Freeda, il calcio italiano diventa sempre più protagonista anche di diversi format televisivi che vanno oltre
la messa in onda delle partite e dei relativi commenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Per vivere al meglio il calcio in streaming, ecco il servizio WiFi Serie A TIM

Per vivere al meglio il calcio in streaming, ecco il servizio WiFi Serie A TIM

La Federazione italiana nuoto paralimpico e il Gruppo Danieli insieme verso Tokyo

La Federazione italiana nuoto paralimpico e il Gruppo Danieli insieme verso Tokyo

Sport Network punta su running, esports e padel con un nuovo approccio che avvicina brand e target

Sport Network punta su running, esports e padel con un nuovo approccio che avvicina brand e target