Nasce AssoHealth, prima associazione per comunicare la salute

Allarmismi, fake news, incompetenza. Sono rischi che la comunicazione corre sempre. Quando si parla di salute, la situazione è ancora più delicata. Tanto più in questo periodo.

Nasce per questo  AssoHealth, con lo scopo di costruire una ‘alleanza’ per la comunicazione responsabile in campo sanitario, che abbia come valore fondante una informazione trasparente, etica e validata.

Ieri pomeriggio durante un incontro in streaming moderato dal giornalista Gianluca Dotti, è stata presentata questa che è la prima associazione nazionale, formata da 10 agenzie di comunicazione specializzate nel settore healthcare che operano per promuovere un’informazione guidata dalla scienza e dai principi della divulgazione scientifica.
Obiettivo è promuovere la salute nella vita delle persone e creare partnership con tutti coloro che operano nel mondo della sanità. Mondo che – lo stiamo imparando in questo anno Covid – non ha solo a che vedere con la salute individuale, ma riguarda anche l’economia e i comportamenti sociali, e coinvolge tutto il mondo.

Carola Salvato

Presidente di AssoHealth, oltre che ceo di Havas Life Italia, è Carola Salvato. “L’ecosistema sanitario ha bisogno – afferma –  di coesione e di supporto per ripartire in modo equo, propositivo e in tempi e modalità sostenibili per essere capace di infondere fiducia, creando connessioni significative utili alla costruzione di un futuro più inclusivo dei bisogni di tutti gli stakeholder, pazienti e caregiver. Come associazione daremo il nostro contributo mettendo a disposizione competenze ed esperienza, per sensibilizzare i diversi interlocutori rispetto al ruolo che riveste la comunicazione responsabile: informare, educare, coinvolgere, motivare, approfondire”.
E aggiunge, durante la presentazione: “Nella vita di tutti i giorni siamo concorrenti, ci siamo uniti per un perché più grande: creare una rappresentanza, una voce colletiva che ci permetta di affermarci sempre più come interlocutore affidabile e presente con tutti gli attori del sistema salute. Per una società più sana e più partecipe”.

Per questo, alla presentazione sono stati invitati rappresentanti di tutti i settori. Da Fernanda Gellona, direttore generale di Confindustria Dispositivi Medici, a Rosanna D’Antona, presidente di Europa Donna che parlava a nome delle 300mila associazioni del terzo settore. Dal vicesgretario dei Medici di medicina generale Fiorenzo Corti alla professoressa Gabriella Fabbrocini, esperta di medicina di genere.

Tema centrale toccato da tutti è stata la competenza nell’informare e la necessità di una intermediazione. Se il presidente di AssoBiotec Riccardo Palmisano ha parlato di “esperti allo sbaraglio”, il direttore della comunicazionedi Humanitas Walter Bruno ha ricordato le parole del direttore sanitario Alberto Mantovani: quando si parla, bisogna sempre aver presente la regola delle 3 R, ossia rispetto delle competenze, rispetto dei dati, responsabilità su ciò che diciamo.

Rispettate le regole base, bisogna però che ognuno svolga il proprio compito, e che di comunicazione si occupinocomunicatori adeguati. E’ questo il punto, all’origine della nascita di AssoHealth, che sta più a cuore ad Alessandro Cecchi Paone, che ha ricordato come il tempo del Covid  rappresenta la prima volta in cui la divulgazione medico scientifica è al centro della comunicazione di massa. Con il risultato però che “spesso redazioni e televisioni hanno raccolto esperti a casaccio”, convocati da talk show che fino all’altro giorno si occupavano di politica o di gossip. Risultato: polemiche, cadute di credibilità, confusione. La proposta di Cecchi Paone allora è “ricreare una figura di intermediazione come quella di Piero e Aberto Angela, gli unici che in Italia fanno una vera divulgazione scientifica”.

Alessandro Cecchi Paone

Alessandro Cecchi Paone

AssoHealth riunisce agenzie appartenenti a network internazionali e realtà italiane, tutte specializzate nella comunicazione del settore salute. Il gruppo fondatore è formato da dieci sigle: CDM Milan divisione Healthcare, Educom, Energy, Havas Life Italy, Health& Life, Healthware Group, MAPCOM Consulting, McCann Health, Ogilvy&Mather, VMLY&Rx. In totale, corrispondono a un fatturato aggregato di circa 75 milioni di euro e oltre 300 dipendenti. Affiancano Salvato nel direttivo della nuova associazione i vicepresidenti Alessio Carli (McCannHealth) e Lia Treichler (VMLY&Rx).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli