BFC Media lavora al lancio della tv Bike Channel legata al magazine Bike. Il progetto affidato a Marino Bartoletti

BFC Media lavora al lancio di Bike Channel, canale tv legato al magazine Bike. Un progetto multimediale che comprende anche il sito Bike Channel.it. A “pilotare” il tutto è stato chiamato Marino Bartoletti, nominato direttore editoriale di BFC Media. È lui stesso a darne l’annuncio con un post su Instagram:

“Se a qualcuno non interessa può ignorare questo post: che pubblico soltanto per condividere con gli amici che mi seguono una novità professionale che mi riguarda”, scrive.

Marino Bartoletti (foto Instagram)

“Dopo un’insistenza molto ‘affettuosa’ (che è coincisa con un momento piuttosto particolare della mia vita) ho accettato un incarico nel quale credo di poter essere utile. Da qualche giorno sono il Direttore Editoriale di BFC Media, emanazione di Forbes America con l’incarico di pilotare il progetto multimediale legato alla rivista Bike, al canale televisivo Bike Channel e al sito Bike Channel.it. Credo che mai come in questo momento storico del nostro Paese la Cultura della bici e della ciclabilità in tutte le loro declinazioni meritino attenzione e impegno. Il non tirarsi indietro per mettere a disposizione la propria esperienza non è una scelta: è un DOVERE! E allora cominciamo a pedalare!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto