Boom di richieste per la Dad con le educatrici degli Uffizi. Oltre mille scuole  da tutta Italia chiedono di partecipare a lezioni su opere d’arte

Sono oltre 1000 le richieste di partecipazione, raccolte in poco più di una settimana, al progetto ‘Forza scuole’ delle Gallerie degli Uffizi. Si tratta, ricorda una nota, di lezioni a distanza con le educatrici del museo sulle opere d’arte delle Gallerie, per potenziare la didattica a distanza delle scuole elementari e medie.

Come riporta Ansa, il programma è stato pubblicato sulla pagina web delle Gallerie martedì 16 marzo, e già nella settimana successiva si contavano 1034 richieste, che, si spiega, continuano ad aumentare. Le mail sono pervenute da tutta Italia. Gli incontri sono già iniziati a marzo e sono in calendario fino alla fine dell’anno scolastico. L’interesse sul progetto, continua la nota, ha spinto la direzione del museo a progettare di rendere stabile ‘Forza scuole’ nell’offerta formativa degli Uffizi in cantiere per il prossimo anno, quando si spera che sarà possibile integrare gli incontri online con visite in presenza.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt (Foto Pietro Masini / LaPresse)

“Le lunghe chiusure dovute alla pandemia non hanno bloccato la missione educativa del museo – ha commentato il direttore degli Uffizi Eike Schmidt – una delle più nobili ed essenziali. Se la scuola ha trovato un sistema per continuare a far lezione, anche noi abbiamo voluto impegnarci, e proprio a favore dei bambini e dei ragazzi, ai quali le norme sanitarie hanno tolto tanti stimoli e tante libertà. Con il programma ‘Forza scuole’, una voce che arriva dal Museo, ci auguriamo di incuriosirli e di iniziare una formazione all’arte che sia più personale e diretta”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom aggiorna piano numerazione automatica canali dtt (Lcn) confermando attuale ripartizione. Siddi (CRTV): governo riprenda in mano il processo

Agcom aggiorna piano numerazione automatica canali dtt (Lcn) confermando attuale ripartizione. Siddi (CRTV): governo riprenda in mano il processo

Dalla Ue 507 milioni per la ricerca innovativa, 8 atenei italiani coinvolti. Italia quarta per nazionalità dei ricercatori

Dalla Ue 507 milioni per la ricerca innovativa, 8 atenei italiani coinvolti. Italia quarta per nazionalità dei ricercatori

Stefano De Alessandri confermato ad dell’Ansa. Nominato anche il nuovo Comitato esecutivo

Stefano De Alessandri confermato ad dell’Ansa. Nominato anche il nuovo Comitato esecutivo