Aeranti-Corallo chiede il sostegno di Governo e Parlamento al settore dell’emittenza radiofonica e televisiva locale

Le radio e le tv locali sono da oltre un anno in prima linea nell’informazione sul territorio relativa all’emergenza sanitaria Covid-19.

Marco Rossignoli

Al riguardo, scrive una nota,  il coordinatore AERANTI-CORALLO, avv. Marco Rossignoli, ha affermato: “Attraverso i propri microfoni e le proprie telecamere, le radio e le tv locali, con l’eccezionale impegno dei propri giornalisti e dei propri tecnici, tengono costantemente informati i cittadini dei rispettivi territori su tutti gli aspetti dell’emergenza sanitaria in atto. In questo contesto – ha proseguito Rossignoli – appare evidente che tale ruolo informativo, di interesse pubblico, debba essere pienamente garantito e sostenuto.

Per questo – ha aggiunto Rossignoli – AERANTI-CORALLO chiede che il Parlamento, in sede di conversione del Decreto legge n. 41/2021 (c.d. “Decreto Sostegni”), attualmente all’esame del Senato, introduca specifiche norme per il sostegno, nel corso dell’anno 2021, del settore radiofonico e televisivo locale, finalizzate a fronteggiare la gravissima riduzione dei ricavi pubblicitari che lo stesso ha subito e sta subendo. In mancanza di adeguate ed efficaci misure di sostegno economico – ha concluso Rossignoli – molte emittenti potrebbero essere costrette a cessare l’attività, con evidente, gravissimo nocumento per l’informazione locale nel nostro Paese”.

AERANTI-CORALLO ha, nel frattempo, inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, prof. Mario Draghi, una nota, chiedendo il sostegno del Governo al settore dell’emittenza radiofonica e televisiva locale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

Maccanico lascia Sky per guidare il progetto della nuova Cinecittà presieduta da Chiara Sbarigia

<strong> Venerdì 16 e Sabato 17 aprile </strong> Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

Venerdì 16 e Sabato 17 aprile Pio e Amedeo battono Serena Rossi. De Filippi stacca Gioè (r)

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli

“La pandemia non è un gioco della comunicazione con cui accaparrarsi i voti”, dice il ministro Patuanelli