Web tax, gli Usa confermano la minaccia di Trump al Regno Unito: pronti a mettere dazi per proteggere i privilegi fiscali del colossi web

Gli Usa insistono sulla minaccia di ritorsioni a colpi di dazi sul Regno Unito, in risposta alla web tax messa in cantiere da Londra – come da altri Paesi – per costringere i colossi americani di internet a dare un contributo fiscale più equo. Lo riporta la Bbc, rivelando una continuità su questo punto dell’amministrazione di Joe Biden con quella di Donald Trump. La minaccia è imporre dazi al 25%  sull’importazione oltre Oceano di prodotti britannici come ceramica, soprabiti, videogiochi. Ritorsioni simili sono state confermate da Washington pure contro India, Austria o Spagna, ma non contro l’Ue in generale dopo l’avvento di Biden.

Joe Biden (Foto Ansa – EPA/TRACIE VAN AUKEN)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lorusso (Fnsi) ospite in tv con il Cdr della Gazzetta del Mezzogiorno: Accelerare i tempi della procedura fallimentare per riportarla in edicola

Lorusso (Fnsi) ospite in tv con il Cdr della Gazzetta del Mezzogiorno: Accelerare i tempi della procedura fallimentare per riportarla in edicola

Xiaomi supera tutti, Samsung non è più primo marchio di smartphone in Europa

Xiaomi supera tutti, Samsung non è più primo marchio di smartphone in Europa

Federica Pellegrini entra nel Cio: La mia esperienza in favore degli atleti. Futuro al Coni? Un passo alla volta

Federica Pellegrini entra nel Cio: La mia esperienza in favore degli atleti. Futuro al Coni? Un passo alla volta