A Kantar e Ipsos il contratto per creare nei Paesi Bassi la prima soluzione al mondo di misurazione della total audience dei media

Kantar e Ipsos si sono aggiudicati il contratto per fornire la prima vera soluzione di misurazione dell’audience crossmediale nei Paesi Bassi, che sarà in grado di offrire le rilevazioni relative a TV, media digitali, stampa e radio in un unico dataset.

Entrambe le aziende, lavorando in collaborazione con Nationaal Media Onderzoek (NMO), che rappresenta gli interessi dell’industria media olandese, implementeranno la prima soluzione di misurazione dell’audience che combina visione, ascolto, navigazione e lettura attraverso un unico sistema integrato, che fornirà informazioni più complete sul pubblico olandese.

Il nuovo approccio consentirà alle agenzie e agli inserzionisti di comprendere meglio i propri consumatori, migliorare il targeting dei messaggi relativi al marchio e stabilire in che modo i media possano influenzare le decisioni relative agli acquisti dei consumatori, massimizzando al contempo il ROI e offrendo le basi per la pianificazione crossmediale e la valutazione.

Questa soluzione di misurazione dell’audience totale, spiega una nota,  rappresenterà il servizio più avanzato al mondo e segnerà il più grande cambiamento verso una nuova visione del consumo dei media da parte del pubblico.

Commentando l’annuncio, Johan Smit, Direttore di Nationaal Media Onderzoek (NMO) ha affermato: “L’annuncio odierno segna un nuovo entusiasmante capitolo nella ricerca sull’audience nei Paesi Bassi. Kantar e Ipsos hanno proposto un approccio solido ed efficace con un progetto che ci consentirà di fornire una misurazione dell’audience totale dei media nel mercato olandese. Insieme abbiamo realizzato la nostra visione per una soluzione crossmediale, che fornirà informazioni più approfondite sul comportamento della popolazione olandese rispetto ai media.”

Harry Dekker, Media Director di Unilever: “Siamo convinti che gli sviluppi relativi all’utilizzo dei media insieme ai rapidi cambiamenti dell’industria mediatica creino un urgente bisogno di una svolta radicale nel modo di pianificare e valutare i media. Questo approccio congiunto nei Paesi Bassi ci consentirà di pianificare e ottimizzare in modo olistico i nostri investimenti nei media sulla base di dataset affidabili e pertinenti.”

Serge Lupas, CEO Media Division di Kantar, ha affermato: “L’annuncio di oggi rappresenta un passo da giganti verso la realizzazione di un vero e proprio sistema di misurazione cross-mediale. Siamo orgogliosi di condurre in modo congiunto lo sviluppo di questa soluzione pionieristica che combina la tecnologia al data science. Realizzeremo una soluzione di misurazione integrata che fornisce le basi per la pianificazione, l’acquisto e la valutazione cross-media di contenuti e pubblicità.”

Liz Landy, Global Head of Audience Measurement presso Ipsos, ha aggiunto: “È da molto tempo che si sente parlare di misurazione crossmediale, ma fino ad oggi nessuno era stato in grado di implementare una vera e propria soluzione per questo. Le associazioni di settore olandesi sono riuscite dove infatti molti hanno fallito, creando questa nuova visione, che consentirà di misurare i media nel modo in cui i consumatori e gli inserzionisti li vedono e ne fanno uso, indipendentemente dalle piattaforme o dai tipi di media. Speriamo di consegnare presto i primi risultati; questo progetto sarà davvero rivoluzionario.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven