Roi Edizioni lancia Gli essenziali: collana di saggistica di business e di self help

Le aree d’intervento sono la saggistica di business e di self help, il debutto è una collana di paperback sui temi della crescita personale e professionale battezzata Gli essenziali.

Michele Riva

La pubblica una giovane casa editrice, Roi Edizioni, fondata da Michele Riva, che ne è amministratore delegato dopo una lunga esperienza editoriale: cofondatore di Serra e Riva Editori, poi 19 anni al Sole 24 Ore dove ha diretto l’unità di Economia a Management e la rivista L’impresa, quindi fondatore delle società di editoria e comunicazione Executive Lab e Redwhite.
“Nelle collane tascabili italiane la saggistica è spesso sottorappresentata. Eppure non mancano libri che hanno ancora molto da dire e che, nel mercato di oggi, possono facilmente raggiungere i lettori interessati”, spiega Michele Riva. “Con questa collana vogliamo dare una seconda vita a libri importanti, anzi essenziali, che sono ancora in grado di parlare al grande pubblico e a volte sono persino più attuali oggi di ieri”.
Gli essenziali proporrà long seller, italiani e internazionali, che hanno lasciato un segno e che nel tempo continuano a essere un riferimento rilevante nei vari aspetti delle scienze umane e sociali, dell’economia e del management, dello sviluppo personale. I primi due titoli appena approdati in libreria sono ‘Flow. Psicologia dell’esperienza ottimale’ di Mihály Csíkszentmihályi e ‘Positioning. Come farsi vedere e sentire in un mercato sovraffollato’ di Al Ries e Jack Trout.
Positioning è uno dei caposaldi del marketing degli ultimi decenni e tuttora uno dei libri più venduti, più letti e più studiati del settore. La strategia di Ries e Trout si basa su una scoperta senza tempo: il vero posizionamento – termine coniato proprio da questi due autori – non si ottiene agendo sul prodotto, ma avviene nella mente del potenziale cliente e consiste nel far arrivare il proprio prodotto o servizio al primo posto nella scala di priorità percepita dal cliente. Una teoria sopravvissuta alla continua evoluzione del mondo dei media e della comunicazione e che si dimostra particolarmente attuale ache nell’era della società ipercomunicativa.
Flow è un classico della psicologia del Novecento. Uscito nel 1990, tradotto in Italia e poi esaurito, è riproposto da Roi Edizioni con una nuova prefazione dello psicologo Giuseppe Vercelli che sottolinea la preveggenza dell’autore, che ha introdotto un costrutto psicologico divenuto poi fondamentale in diversi campi. Lo psicologo ungherese, naturalizzato americano, studia come le persone raggiungano la massima felicità quando sono in uno stato di flow (flusso), cioè di totale concentrazione e assorbimento in un’attività, al punto che nient’altro sembra avere importanza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset