- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Il mensile Ciak va alla ricerca degli attori più amati. Via all’indagine con l’università Mercatorum tra 600 candidati

Il mensile Ciak e Università Mercatorum lanciano un grande gioco indagine per scoprire quali sono le attrici e gli attori più amati dal pubblico italiano tra 600 candidati, votandoli da oggi 7 aprile sul sito ciakmagazine.it.

Obiettivo: creare un grande ritratto dei nostri gusti come è già accaduto con I Film della nostra vita. Anche in questa occasione, l’obiettivo non è chiedere agli appassionati di cinema chi è il più bravo tra Marlon Brando e Paul Newman oppure tra Anna Magnani e Monica Vitti, ma capire insieme quali sono le attrici e gli attori più amati.

Come riporta Ansa, per i film che hanno girato, per l’empatia che hanno saputo suscitare, per la capacità di ‘bucare’ lo schermo e ritagliarsi uno spazio nei nostri cuori per avere una fotografia precisa dei nostri gusti che avrà la valenza di un vero studio sociologico.

Non a caso questa indagine è realizzata assieme a Università Mercatorum, il grande ateneo telematico delle Camere di Commercio italiane che ha varato un corso di laurea Triennale in Scienze e Tecnologie delle Arti, dello Spettacolo e del Cinema. Le attrici e gli attori sono stati inseriti in tre categorie cronologiche maschili e tre femminili (quelli nati prima e durante la Seconda guerra mondiale, i nati entro il 1967 e quelli nati dal 1968 ad oggi), e poi suddivisi ancora tra cinema italiano e internazionale, per un totale di 12 categorie. In ciascuna, saranno messe in gara 50 star, per un totale di 600 volti popolari tra i quali, attraverso votazioni online su ciakmagazine.it, verranno scelti i più amati.

In ciascuna categoria, i ‘concorrenti’ scenderanno dapprima a 40, poi a 30, 20, 10 e 5, fino alla votazione finale. “Ci interessa – sottolinea Flavio Natalia, direttore di Ciak e ideatore dell’iniziativa – formare un quadro dei volti a cui più associamo la grande magia del cinema. Un tributo alla nostra passione, attraverso il quale formeremo un quadro completo, senza precedenti, degli attori e attrici del nostro cinema e di quello internazionale che più, in ciascuna epoca, hanno colpito la fantasia degli italiani”.