Dazn in black out ieri durante un paio di partite. Mentana: danno reputazione enorme. Le scuse: problema tecnico di partner esterno

“Molto dispiaciuti”: Dazn si scusa per i problemi della sua App che hanno provocato il black out di Inter-Cagliari e di Verona-Lazio, e spiega che all’origine della difficoltà c’è il “fallimento dell’autenticazione di un partner esterno.

Siamo molto dispiaciuti di quando accaduto nel corso della visione delle partite Inter-Cagliari e Verona-Lazio”, ha sottolineato la tv streaming in una nota all’ANSA, aggiungendo che “il problema è derivato dal fallimento del servizio di autenticazione fornito da un nostro partner esterno che non è stato in grado di risolvere velocemente applicando le previste procedure di backup, pur avendo ricevuto da parte di Dazn informazioni tempestive e collaborazione immediata. Il nostro partner – conclude la tv – è attualmente al lavoro per risolvere una problematica che sembra coinvolgere più paesi a livello Europeo e stiamo investigando ulteriormente la natura del danno ed eventuali responsabilità”. L’app ha ripreso a funzionare correttamente intorno alle ore 17:00.

Tra i tanti commenti negativi segnaliamo quello del tifoso nerazzurro Enrico Mentana che ha esternato la sua insoddisfazione con un post su Instagram: “Causa DAZN ho dovuto seguire la partita da un canale turco. Due ore di app in tilt non sono tollerabili, francamente, Dazn non è riuscita in tutto questo a inviare nemmeno una riga di spiegazione o di scuse. Danno reputazione enorme”. Le spiegazioni, come detto, di DAZN arriveranno qualche ora più tardi.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sallusti lascia Il Giornale? Il Cdr chiede lumi mentre gira la voce che possa andare a Libero

Sallusti lascia Il Giornale? Il Cdr chiede lumi mentre gira la voce che possa andare a Libero

Google, da Antitrust multa da 100 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Big G: rispettosamente in disaccordo

Google, da Antitrust multa da 100 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Big G: rispettosamente in disaccordo

Malagò confermato presidente Coni 2021-2024: ultimo mandato, non mi risparmierò. Gravina (Figc), contento che calcio torni in giunta

Malagò confermato presidente Coni 2021-2024: ultimo mandato, non mi risparmierò. Gravina (Figc), contento che calcio torni in giunta