Confermata a settembre la nuova edizione del ‘Fuorisalone’ a Milano. Atteso invece l’ok per il Salone del Mobile

In attesa della conferma della 60esima edizione del ‘Salone del Mobile’ a Milano, viene confermata invece a settembre l’edizione speciale del ‘Fuorisalone’, la serie di iniziative parallele alla manifestazione. “In queste settimane – spiegano associazioni e aziende coinvolte nell’iniziativa – il governo italiano sta progressivamente chiarendo la propria strategia per il contrasto del Covid-19 nei mesi a venire. Come riferisce Agi, nell’attesa della conferma che ci siano le condizioni per lo svolgimento della 60° edizione del Salone del Mobile nelle date previste – e indipendentemente da essa – il Fuorisalone, rappresentato da una selezione di realtà che da anni apportano un contributo fondamentale facendo di Milano una design capital, punto di riferimento internazionale, oggi conferma l’appuntamento del 5-10 settembre, lavorando sull’obiettivo insieme ad aziende e operatori del settore. Partendo da un tavolo di dialogo condiviso tra le parti emerge la determinazione a realizzare l’edizione di settembre di Fuorisalone nel rispetto dei protocolli di sicurezza”.

Fuorisalone (Foto LaPresse/ Claudio Furlan)

Gli organizzatori sottolineano il proprio impegno “per la ripartenza di Milano, per consolidare relazioni costruttive e collaborative, per creare un’edizione speciale del Fuorisalone, che offra opportunità qualitative alle aziende del settore e che sia coinvolgente, dinamica, sostenibile, inclusiva. A rendere manifesta questa volontà – spiegano – sono alcune delle realtà milanesi che hanno contribuito a rendere celebre questa vetrina internazionale del sistema design, nella speranza che questo incoraggi anche altri esponenti del settore ad impegnarsi verso la realizzazione del Fuorisalone 2021”. (AGI) 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale