Donare organi è ‘virale’, la campagna da 10 milioni di visualizzazioni: dalle istituzioni ai vip, in tanti hanno condiviso i contenuti

Donare gli organi non è solo “una scelta naturale”, come recita lo slogan della nuova campagna di comunicazione del Ministero della Salute e del Centro nazionale trapianti, ma è anche una scelta virale. Sono oltre 10 milioni le visualizzazioni complessive ottenute dai contenuti social accompagnati dall’hashtag #sceglididonare e dai video pubblicati sulle varie piattaforme digitali per la Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti celebrata domenica scorsa.

Lo rende noto il Centro nazionale trapianti. Dalle istituzioni ai personaggi dello spettacolo, dello sport e gli influencer, in tanti hanno rilanciato il messaggio della campagna.

Emilio Solfrizzi per la campagna #Sceglididonare

Lo hanno fatto ad esempio anche il ministro della Salute Roberto Speranza, l’Istituto superiore di sanità, insieme a diversi ministeri, regioni, comuni, Asl e ospedali italiani.

#Sceglididonare

“Tanti -rileva il Cnt- anche i personaggi noti che hanno partecipato alla challenge lanciata su Instagram e Facebook, ovvero mostrare la “formula del dono” 1+X=7, dove l’incognita da svelare è il proprio consenso alla donazione, un “sì” che può consentire di salvare fino a 7 persone tra le 8.291 in questo momento aspettano un trapianto. Una sfida raccolta anche da tanti medici, infermieri, operatori sanitari, volontari dell’Aido e delle associazioni del dono, oltre che da molti cittadini comuni”. Un altro sostegno importante alla campagna è arrivato da Rai per il Sociale e da diverse trasmissioni del servizio pubblico.

La campagna “Donare è una scelta naturale” proseguirà per tutto il mese di aprile in radio, online e nelle principali città italiane sui maxiled e nei circuiti tv di Grandi Stazioni – Gruppo Ferrovie dello Stato e rimarrà attiva sul sito www.sceglididonare.it.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm