Superlega. Anche JpMorgan fa dietrofront: “valutato male il progetto; da questo impareremo”

Anche JPMorgan prende le distanze dalla Superlega europea. La banca d’affari americana ha ammesso
di aver “chiaramente giudicato male” il progetto che avrebbe finanziato e che si è rapidamente trasformato in un fiasco.


“Abbiamo chiaramente valutato male come questa operazione sarebbe stata percepita dal mondo del calcio in generale e nl’impatto che avrebbe avuto in futuro. Impareremo da questo”, ha detto un portavoce di JPMorgan. La banca non dichiara esplicitamente se sta tagliando i legami con la Superlega.

In un primo tempo – ricorda Gazzetta.it –  era emerso che i club fondatori della Super League avrebbero ricevuto complessivamente 3,5 miliardi di euro per supportare i loro piani di investimento infrastrutturale e per fronteggiare l’impatto della pandemia. E ad assicurare la copertura finanziaria sarebbe stata proprio la JP Morgan. Secondo il Financial Times, si sarebbe trattato di un prestito a lungo termine (23 anni) con tasso del 2-3%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale