25 Aprile, il presidente della Repubblica Mattarella: “Servono unità e coesione per rinascere”

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è recato all’Altare della Patria per le celebrazione del 25 Aprile, festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Il Capo dello Stato, com’è consuetudine, ha deposto una corona al sacello del Milite Ignoto per ricordare i caduti in guerra.

Presenti anche il presidente del Consiglio Mario Draghi, il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Dopo l’esecuzione dell’inno nazionale, Mattarella ha quindi deposto una corona al sacello del Milite Ignoto. Il passaggio sulla capitale delle Frecce tricolore ha chiuso la cerimonia.

Il messaggio di Mattarella: “Servono unità e coesione per rinascere” . “Rinascita, unità, coesione, riconciliazione nella nuova Costituzione Repubblicana furono i sentimenti che guidarono la ricostruzione nel dopoguerra e che ci guidano oggi verso il superamento della crisi determinata dalla pandemia che, oltre a colpirci con la perdita di tanti affetti, mette a dura prova la vita economica e sociale del Paese”, aveva detto il presidente della Repubblica in un messaggio inviato , in occasione del 76° anniversario della Liberazione, alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Fico: riaffermare principi fondanti della nostra Costituzione – Il 25 aprile “deve essere anche l’occasione per riaffermare i principi fondanti della nostra Costituzione e ribadire l`impegno ad attuarne pienamente i principi per la costruzione di una società sempre più giusta, solidale e pacifica”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico, in un videomessaggio. “Oggi, come allora, abbiamo bisogno della forza ideale e civile che animò la Resistenza per affrontare nuove sfide, ma anche per respingere ogni possibile nuova forma di estremismo, di violenza e di prevaricazione; per contrastare l’odio, le ingiustizie, la corruzione e l’egoismo sociale”.

“Lamorgese: Superare insieme duro momento che sta coinvolgendo tutti” – “Unità, coesione, riconciliazione e attaccamento alla Costituzione valori fondanti della Repubblica. Valori sempre attuali anche per superare insieme questo difficile momento che sta coinvolgendo tutti i cittadini e l’intero Paese”. Così il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sul profilo Twitter del Viminale.

Guerini: restare uniti per vincere difficoltà – “Riviviamo il passato per comprendere il presente e progettare un futuro migliore, affinché questo anniversario di Liberazione possa diventare per tutti una rinnovata assunzione di responsabilità verso noi stessi e verso gli altri. Solo insieme, soltanto restando uniti, saremo in grado di affrontare e vincere qualsiasi difficolta’”. Lo afferma il ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale