26 aprile Puccini in fuga, Blasi arranca, poi Ranucci. Gruber boom con Santoro

Fiction contro reality, ma anche inchieste contro talk, nella partita tra Rai e Mediaset di lunedì 26 aprile, ma con Lazio-Milan su Sky a distrarre l’attenzione dei target più maschili fino alle 22.45 circa. L’ultima puntata della fiction ‘La Fuggitiva’ su Rai1 era alle prese con ‘L’Isola dei famosi’ su Canale 5, mentre Sigfrido Ranucci e ‘Report’ sulla terza rete duellavano con Nicola Porro e ‘Quarta Repubblica’. Completavano la base dell’offerta generalista i film di Rai2 e Italia1 e la serie cult de La7. Ma ecco la classifica della prima serata generata dalle indicazioni dei meter sugli ascolti.

Il finale de La Fuggitiva batte nettamente L’Isola dei Famosi. Report stabile su Vaticano e sanità veneta, poi Fast & Furious 7 e Lazio-Milan

Su Rai1 la puntata finale della prima stagione della fiction ‘La Fuggitiva’, con Vittoria Puccini, Eugenio Mastrandrea, Sergio Romano e Pina Turco, ha riscosso 5,311 milioni ed il 22,2% (sette giorni prima 5,094 milioni ed il 21,5%).

Su Canale 5 ‘L’Isola dei Famosi 15’, con Ilary Blasi alla conduzione, Tommaso Zorzi, Iva Zanicchi, Elettra Lamborghini opinionisti, Massimiliano Rosolino inviato, Giulia Salemi ed Asia Argento guest star, e in scena la competizione tra vip spiaggiati e affamati (ieri eliminata Vera Gemma, al televoto Miryea, Ubaldo, Roberto e Manuela Ferrera) ha conquistato 2,877 milioni ed il 17,4% (sette giorni prima a 3 milioni circa ed il 17,5%).

Su Rai Tre per la nuova puntata di ‘Report’, con Sigfrido Ranucci focalizzato su Vaticano e sanità veneta, i soldi della Lega, ha riscosso2,291 milioni e 9,3% (2,386 milioni di spettatori ed il 9,4% sette giorni prima, 3,066 milioni ed il 12,1% all’esordio stagionale).

Su Italia 1 la pellicola action cult ‘Fast & Furious 7’, con Dwayne Johnson, Vin Diesel, Paul Walker, ha riscosso 1,5 milioni di spettatori e 6,6%.

Su Sky la partita Lazio-Milan, vinta dai biancocelesti per tre a zero, ha avuto 1,233 milioni di spettatori e 4,6% di share.

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’, ha proposto Nicola Porro alla conduzione, Gene Gnocchi in veste comica e Vittorio Sgarbi a destabilizzare, avendo tra gli ospiti Guido Bertolaso, Giorgia Meloni, Antonio Tajani, Matteo Bassetti, Matilde Siracusano, Alessandro Sallusti, Tommaso Labate, Piero Sansonetti, Daniele Capezzone, Filippo Facci, Nicola Molteni, Anna Rossomando, suor Anna Monia Alfieri, Alessandro Barbano, Francesco Borgonovo. Il programma così confezionato ha riscosso 908mila e 4,8% (1,151 milioni di spettatori e il 5,5% di share sette giorni prima).

Su Rai2 il film del 2016 ‘Finalmente Sposi’, con gli Arteteca protagonisti (Monica Lima ed Enzo Tupparello), ha avuto 888mila spettatori e 3,5%.

Su La7 per la serie cult ‘Chernobyl’ al nuovo passaggio in chiaro, ha avuto 542mila e 2,5% di share.

In access questi gli equilibri tra i talk. Boom Gruber che con Santoro e Lerner distanzia la concorrenza

Su La7 per ‘Otto e Mezzo’, con Gad Lerner, Antonella Viola, Michele Santoro ospiti di Lilli Gruber, 2,245 milioni e 8,3% di share.

Su Rete 4 per ‘Stasera Italia’, con Antonio Caprarica, Giuseppe Remuzzi, Maurizio Belpietro, Attilio Fontana tra gli ospiti di Barbara Palombelli, 1,2 milioni e 4,7% di share e 1,1 milioni e 4%.

Su Rai2 per ‘Tg2 Post’ con Manuela Moreno e alla conduzione, con ospiti Debora Serracchiani, Marco Granelli, Luca Richeldi, ha avuto 872mila spettatori ed il 3,2%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale