Telegram sfida Zoom e Skype, da maggio via con le videochiamate di gruppo. A inizio 2021 sulla piattaforma 500 milioni di persone

Telegram sfida Zoom e Skype, sta per lanciare le videochiamate di gruppo. Il Ceo della chat, Pavel Durov, ha annunciato che la piattaforma di messaggistica verrà aggiornata a breve con il supporto a questa funzione.La società – ricorda Ansa – aveva pianificato di aggiungerla nel 2020, ma la pandemia ha rallentato il lavoro di sviluppo. Comunque, lo scorso agosto erano arrivate le videochiamate individuali crittografate end-to-end.
“Renderemo Telegram una potente piattaforma per le videochiamate di gruppo – spiega Durov – Condivisione dello schermo, cancellazione del rumore, supporto per desktop e tablet: tutto
ciò che puoi aspettarti da un moderno strumento di videoconferenza, ma con interfaccia utente, velocità e
crittografia end-to-end sicura”.

(AP Photo/Andy Wong, File)

Proprio l’attenzione alla privacy è uno degli elementi su cui Durov punta maggiormente. La società ha raggiunto 400 milioni di utenti attivi mensili nell’aprile del 2020, con una crescita
doppia rispetto ai 200 milioni del 2018. A gennaio 2021, i numeri globali indicano circa 500 milioni di utilizzatori, molti dei quali provenienti da WhatsApp, le cui recenti modifiche alla privacy, hanno spinto a passare a strumenti più chiusi, come pure Signal, app utilizzata e più volte promossa da Edward Snowden.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale