Il 31 maggio si alza il sipario (digitale) di ITsART, spazio digitale per teatro, musica, cinema, danza e ogni forma d’arte, live e on-demand

Il prossimo 31 maggio si accende ITsART, la nuova piattaforma che celebra e promuove la cultura, le arti, la creatività e la bellezza italiana. ITsART – definita la ‘Netflix della cultura’ – è dedicata a tutti coloro che amano, producono e vivono l’arte in tutte le sue forme e le sue declinazioni e proporrà al suo pubblico un vasto palinsesto di contenuti esclusivi gratuiti e a pagamento, che saranno resi disponibili anche su scala internazionale.

 

L’offerta di ITsART, spiega una nota del Mic, spazierà dagli artisti più affermati ai nuovi talenti, passando per la valorizzazione dei luoghi iconici, dei grandi musei e di tutte le eccellenze artistiche e culturali che nascono e si sviluppano nel nostro Paese. Un’ampia offerta digitale, quella di ITsART, alla quale il Maestro Riccardo Muti ha deciso di collaborare con un ciclo di concerti e contenuti, e che si integra con quella dal vivo, finalmente riaperta al pubblico.

I primi grandi eventi esclusivi in streaming saranno: il concerto spettacolo totale, In questa storia che è la mia, di Claudio Baglioni dal Teatro dell’Opera di Roma (2 giugno) e il Maggio Musicale Fiorentino con La forza del destino di G.Verdi, diretto dal Maestro Zubin Mehta con la regia di Carlus Padrissa di La Fura dels Baus (6 giugno).

Gli eventi saranno acquistabili in prevendita dai primi di maggio sulle principali piattaforme di ticketing.

ITsART proporrà un viaggio tra palco, luoghi e storie, tre sezioni all’interno delle quali le istituzioni e gli operatori culturali potranno raccontare i propri progetti, il proprio lavoro e pensiero artistico, in un grande palcoscenico virtuale.

Dalle prime settimane dal lancio saranno disponibili oltre 700 contenuti, anche nuovi format sviluppati e prodotti dalle principali istituzioni culturali italiane – aree archeologiche, musei, fondazioni, accademie e teatri – insieme ad un’ampia proposta di film e documentari, grazie alla collaborazione con le principali case di produzione cinematografica.

Attraverso la sua tecnologia, che permette una distribuzione in modalità live streaming e on demand, ITsART consentirà di superare i confini e estendere le platee, aprendo una nuova fase della fruizione di contenuti artistici e culturali ovunque nel mondo per il teatro, l’opera, i musei, la musica, il cinema, la danza e ogni altro linguaggio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Joe Russo tra i protagonisti della 7° edizione di MIA, MERCATO INTERNAZIONALE AUDIOVISIVO

Joe Russo tra i protagonisti della 7° edizione di MIA, MERCATO INTERNAZIONALE AUDIOVISIVO

Lunedì torna Striscia la notizia, arrivato alla 34esima edizione. Ricci: dopo le speranze nella scienza, prevale l’inscienza

Lunedì torna Striscia la notizia, arrivato alla 34esima edizione. Ricci: dopo le speranze nella scienza, prevale l’inscienza

Sky Wifi e Open Fiber: accordo per le aree bianche. Duilio “La nostra connessione di qualità anche nei piccoli comuni”

Sky Wifi e Open Fiber: accordo per le aree bianche. Duilio “La nostra connessione di qualità anche nei piccoli comuni”