Caso Fortnite, lo scontro tra Apple ed Epic arriva in tribunale. Via al processo che può cambiare il modo in cui le app generano ricavi 

Condividi

Apple e Epic si affrontano in tribunale. Prende infatti il via oggi il processo che vede i due colossi scontrarsi e sul quale sono puntati gli occhi dell’industria hi tech. L’esito infatti potrebbe determinare le modalità con cui le app generano ricavi tramite i dispositivi mobili. Lo scontro, riporta il Wall Street Journal, sarà presieduto dal giudice distrettuale Yvonne Gonzalez Rogers.

Apple (AP Photo/Matthias Schrader)

Come ricorda Ansa, Epic Games ha fatto causa ad Apple e Alphabet lo scorso agosto per aver rimosso dai loro app store mobili il popolare videogioco Fortnite. Cupertino e Mountain View hanno spiegato che la rimozione è stata legata al fatto che Epic ha infranto le regole inserendo nel videogioco il suo sistema di pagamenti. Una mossa per aggirare la commissione del 30% sugli acquisti tramite gli app store dei due giganti della Silicon Valley. Epic ha accusato Apple di imporre commissioni esorbitanti sugli sviluppatori di software per i dispositivi mobili e di gestire il suo App Store in modo da soffocare le piccole imprese e la concorrenza. Al momento una data per un processo con Google non è ancora stata fissata.