La stagione della fiction e dei film in tv. Stravince Rai1. Zingaretti leader, ma ‘sorprendono’ Ranieri e Argentero

Sul podio dei migliori è salito un grande classico, ‘Il commissario Montalbano’, ma avendo stavolta a fianco dei titoli freschi. Palomar e Lux sono state ancora le sigle predominanti, con la casa di produzione della famiglia Bernabei, in particolare, che colloca una propria miniserie novità nella lista dei migliori in assoluto e una in vetta alla graduatoria di Canale5. Domina la scena Rai1, mentre l’ammiraglia Mediaset – pur mostrando qualche segno di risveglio – colloca le proprie proposte/emissioni oltre la centesima posizione. E’ quanto emerge, in estrema sintesi, dallo studio sulla fiction tv (intesa in senso ampio) della stagione corrente. Sono prese in considerazione le singole trasmissioni rubricate da Auditel ed emerge un quadro che – con la pandemia ancora imperante – rimane contraddistinto da alcuni marcati segnali di continuità, ma anche qualche inattesa novità.

Le generaliste valgono il 60% dell’ascolto tv

Predominano ancora le tv generaliste nella televisione italiana. Tra il primo ottobre e il 25 aprile la proposta più tradizionale della nostra tv (assieme al ‘varietà’), vale il 57% degli ascolti complessivi nel giorno medio e il 60% in prima serata. Lo dice un’analisi di Studio Frasi che, dopo avere indagato sulle dinamiche e le scelte del pubblico in tema d’informazione, ha appena prodotto uno studio che analizza l’altro architrave dell’offerta, e cioè la ‘fiction’. Dove però per fiction nell’indagine si allude alle classificazioni standard di Auditel, e sono inseriti film per le sale, film per la tv, telefilm (serie), miniserie, soap opera, telenovele, sitcom e sceneggiati.

Comunque sia, dice l’analisi di Studio Frasi, secondo la classificazione della Nielsen adottata da Auditel, Informazione e Fiction rappresentano il 66% dell’intera programmazione delle sette reti generaliste tra il primo ottobre 2020 e il 25 aprile 2021 con quote pari del 33% ciascuna.

La media d’ascolto più alta per l’offerta di fiction dell’intera giornata è di Rai Uno con 3,4 milioni di spettatori: si tratta di un ascolto superiore all’ascolto medio della prima rete Rai che, con due milioni di ascolto è comunque la rete più seguita. Il parametro del rendimento della fiction sulla prima rete del servizio pubblico è di gran lunga il più alto (10,4), segno di un gradimento dei pubblici sulla selezione della rete.

L’ammiraglia pubblica sfiora il 20% in prime time con questo genere e doppia Canale 5

L’indagine si focalizza in maniera particolare sul prodotto da prima serata. Nel dettaglio, i dati Auditel sugli ascolti rivelano la preminenza della prima rete Rai, che realizza sulla fiction di prima serata un ascolto medio di 4,9 milioni per uno share del 19,9 percento. Su questa stessa tipologia Canale5 registra un’audience media di 2,6 milioni ed una quota d’ascolto del 10,7%; seguono Italia1 con 1,4 milioni, Rai Due con 1,2 milioni e Rai Tre con 1,1 milioni di spettatori.

La ‘fiction’ mandata in onda da Rai Uno in prima serata è soprattutto caratterizzata da serie, miniserie e film tv di produzione italiana.

La top 50 ottobre/aprile

Top 150: Salvo da Vigata domina ma ci sono pure Doc/Argentero e Lolita/Ranieri in vetta

Nella top 150 è netto il dominio di Rai1. ‘Montalbano’ vince ancora, ‘Doc’ e ‘Le Indagini di Lolita Lobosco’ le grandi novità. Canale 5 entra in graduatoria con ‘Buongiorno Mamma’ e ‘Svegliati amore mio’

Le cento emissioni di fiction più viste nel periodo considerato (primo ottobre 2020 e il 25 aprile 2021) sono tutte di produzione italiane e sono tutte andate in onda su Rai Uno. Si tratta per la gran parte di produzione in prima visione.

Nella graduatoria delle prime 150 emissioni per ascolti è ancora una volta in testa ‘Il Commissario Montalbano’, firmato Palomar. Il titolo fresco del 2021, ‘Il metodo Catalanotti’, con Luca Zingaretti nei panni del poliziotto di Vigata, ha conseguito 9,016 milioni di spettatori ed il 38,9% di share.

Vera novità della stagione, la serie decollata in piena era covid, ‘Doc – Nelle tue mani’, firmata Lux, con Luca Argentero nei panni del medico che perde la memoria, si è collocata con le sue 8 puntate nelle prime 14 posizioni della classifica, occupando inoltre dal secondo al quarto posto.

Ha occupato invece il sesto, l’undicesimo e il quattordicesimo posto ‘Le Indagini di Lolita Lobosco’, la commedia poliziesca firmata Bibi Film con Luisa Ranieri protagonista.

Ma la graduatoria 2021-2022 comprende anche tutti gli altri successi di una delle annate più fortunate nella storia recente della produzione seriale nazionale di matrice pubblica; sono andati bene, infatti, i debutti di ‘Leonardo’ (Lux), ‘Makari’ (Palomar), ‘Mina Settembre’, ‘Il Commissario Ricciardi’.

Ed ha fatto un’ottima stagione anche il rientrante ‘Che Dio ci aiuti 6’ (Lux). Ma sono stati tanti – tra i titoli di fiction nazionale freschi o confermati – gli episodi proposti da Rai1 che hanno superato quota 5 milioni (si va sotto questa quota dall’ottantesimo posto in graduatoria in giù. Va segnalato che l’ammiraglia pubblica occupa da sola le prime 122 posizioni.

I film e il prodotto by Cologno. Lux in testa

Il primo film si classifica al posto 89, ed è ‘La befana vien di notte’, con Paola Cortellesi. Il primo prodotto non italiano è al 114° posto della classifica Fiction ed è andato in onda sempre su Rai Uno: si tratta di ‘Green Book’, film per le sale sulla questione razziale, che tra il 2018 e il 2020 ha ricevuto premi in tutte le più importanti manifestazioni, Oscar in primis.

Per trovare una produzione non trasmessa dalla prima rete Rai si deve arrivare al 122° posto, dove si trova ‘Buongiorno mamma’ in onda su Canale 5, con Raoul Bova e Chiara Giannetta protagonisti, e seguito da 3,9 milioni di spettatori (by Lux la produzione anche in questo caso).

Al secondo posto della graduatoria di Mediaset e Canale5, nella posizione 125 della classifica, si colloca invece Sabrina Ferilli con ‘Svegliati amore mio, firmata Simona Izzo e Ricky Tognazzi e realizzata da Rti con Fabula Pictures.

 

Terza produzione originale di Cologno della graduatoria è stata ‘Fratelli Caputo’, con Nino Frassica e Cesare Bocci (Ciao Ragazzi di Claudia Mori la propduzione) a 3,384 milioni di spettatori, al posto 139 della graduatoria stilata da Studio Frasi. Il primo film (italiano) di Canale 5 in graduatoria è ‘10 giorni senza mamma’, capace di ottenere 3,440 milioni di spettatori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Appello a Parlamento e Governo per una iniziativa che ridefinisca l’orizzonte della Rai, firmato da 118 intellettuali, accademici e manager

Appello a Parlamento e Governo per una iniziativa che ridefinisca l’orizzonte della Rai, firmato da 118 intellettuali, accademici e manager

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND. A Marzo boom di Fatto e Verità; in edicola bene anche Giornale

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND. A Marzo boom di Fatto e Verità; in edicola bene anche Giornale

David di Donatello, Mattarella: Istituzioni sostengano il cinema e l’audiovisivo, un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani

David di Donatello, Mattarella: Istituzioni sostengano il cinema e l’audiovisivo, un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani