Discografici contro la piattaforma video Vimeo: Online musica senza licenza. E parte un’azione legale

Condividi

L’Ifpi, International Federation of the Phonographic Industry, che rappresenta l’industria discografica nel mondo, insieme al gruppo nazionale italiano Fimi e a Fpm – Federazione Contro la Pirateria Musicale e Multimediale, ha coordinato un’azione legale per conto dei membri delle proprie case discografiche contro il servizio di condivisione di contenuti online Vimeo in Italia. “L’azione – spiega una nota – si basa sull’omissione da parte di Vimeo di impedire la visualizzazione di musica senza licenza sulla sua piattaforma”.

Vimeo

Come riferisce Ansa, commentando l’azione legale Frances Moore, Ceo di Ifpi, ha dichiarato: “Vimeo non ha rispettato il suo obbligo, in qualità di servizio di condivisione di contenuti online, di adottare misure efficaci per impedire che musica senza licenza sia resa disponibile sul suo sito. Quantità significative di musica senza licenza vengono caricate e ricaricate sul suo servizio: ecco perché l’industria discografica ha preso provvedimenti contro Vimeo in Italia. Le etichette discografiche investono molto nella scoperta, nella crescita e nella promozione degli artisti. La messa a disposizione di registrazioni audio senza licenza danneggia la loro capacità di garantire un ritorno sull’investimento, che è fondamentale per la loro capacità di investire in nuovi artisti”.