- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

“Penso che chi mi ha preceduto nel passato ha sempre cercato e voluto un dialogo tra il Coni e la Federcalcio per ovvi motivi. Non sarebbe di buonsenso il contrario. Se sei il più compatto e unito e ti presenti in piena sintonia e complicità con il mondo del calcio ritengo sia la cosa più ovvia. Oggi dividersi sarebbe un errore mortale, si darebbe un aiuto agli interlocutori”. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò, rispondendo a chi gli chiede del sostegno politico garantito dal presidente della Figc Gabriele Gravina.

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò (Foto ANSA)

Come riporta Ansa, oggi i due erano presenti fianco a fianco alla prima giornata del primo appuntamento della Lum European Week in corso al salone d’Onore del Coni. “È indispensabile parlare con un’unica voce – ha aggiunto Malagò – Gravina vice presidente del Coni in caso di mia rielezione? Me lo hanno chiesto in tanti a livello privato e oggi lo dico anche in pubblico: non ho preso impegni con nessuno, nessuna cambiale o parole. Mi sembra sacrosanto vedere prima le risultanze delle elezioni”.

“In merito al mio programma, dato che i candidati avranno uno spazio dedicato proprio a questo argomento nel giorno delle elezioni, racconterò tutto per bene i miei desideri e quello che cercherò di fare nei prossimi quatto anni in caso di rielezione con tutti i colleghi del consiglio nazionale.

Elezioni Coni – Ci ho molto lavorato e penso che sia importante che lo sentano per primi, così avranno un giudizio su tutto”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ad una settimana dalle elezioni del Comitato olimpico in programma il 13 maggio a Milano. Quanto al programma diffuso ieri dal suo avversario Renato Di Rocco, Malagò ha precisato: “Sui programmi degli altri non mi permetto di dare nessuno giudizio. Ho delle mie opinioni ma fin dal primo giorno ho scelto di essere rispettoso di tutte le candidature”.

Tokyo 2020 – “I vaccini per chi andrà a Tokyo sono una sfida vinta e giusta. Credo che siamo stati ossequiosi di quelle che sono le priorità e le esigenze del paese”: lo ha detto Giovanni Malagò, presidente del Coni, a margine del primo appuntamento della Lum European Week. Poi sulla possibilità di vaccinare anche gli atleti azzurri che parteciperanno alle altre manifestazioni internazionali ha aggiunto:  “Noi siamo quelli che si sono occupati della spedizione a Tokyo, ma nel frattempo abbiamo atleti pronti a partire per fare il mondiale di hokey o altri di diverse discipline individuali e di squadra. Credo che per queste persone, che girano il mondo e difendono l’Italia, ci possa essere un’equiparazione nei prossimi giorni in questo senso. Ci stiamo muovendo in tal sento e credo si possa fare”.

Arrivo Mourinho alla Roma dà fiducia a movimento italiano – “Penso che Mourinho sia una grande cosa per il calcio italiano. Il personaggio è di fama planetaria che vuole investire nel nostro Paese esattamente come se arrivasse un grande calciatore. Un investimento che dà fiducia al calcio italiano”. Così Giovanni Malagò, presidente del CONI, a margine della prima giornata del ‘Lum European Week’, in corso al Salone d’Onore del CONI. “Con Friedkin ho un eccellente rapporto istituzionale, sono persone estremamente riservate e penso che grazie a questa estrema riservatezza hanno creato opportunità per concludere la trattativa”, ha aggiunto. “Ritorno Totti e De Rossi? Non mi permetto ma penso che una squadra debba il più possibile cercare di aggregare chi ha fatto la storia perché è un valore aggiunto ed è quello che i tifosi vogliono”, ha aggiunto.