Nasce il nuovo canale Pn Tv – La voce del Nordest, on air da metà giugno sul 113 del digitale terrestre

Una nuova tivù. Altamente tecnologica e con basi solide, grazie al sostegno finanziario che imprenditori e professionisti hanno assicurato sposando il progetto, debutterà il mese prossimo. Si chiamerà Pn Tv – La voce del Nordest e sarà in onda sul canale 113 del digitale terrestre. Il segnale sarà visibile in tutto il Friuli Venezia Giulia, compresa la Carnia, e nel Veneto Orientale.

La società che l’ha costituta – Pordenone Tv srl – è una start-up presieduta da Beppino Nosella. “Dell’informazione e dello sviluppo tecnologico – dice Nosella – abbiamo voluto fare i nostri capisaldi. Saremo la televisione del territorio e assicureremo una programmazione costante sulle 24 ore”.

Oltre alla rassegna stampa della mattina, Pn Tv offrirà una finestra informativa all’ora di pranzo e nella fascia serale. I contenuti, che sono ancora in fase di definizione, spaziano dalla cultura allo sport, dall’economia alla sanità. Avranno una parte rilevante, inoltre, gli approfondimenti politici e quelli improntati sulla promozione dei luoghi più suggestivi del Triveneto. La sede della tivù sarà il Centro direzionale dell’Interporto di Pordenone. Gli studi, in fase di allestimento, godranno di una tecnologia di ultimissima generazione.

 

Beppino Nosella

 

“Abbiamo già assunto dei tecnici – anticipa Nosella – dalla comprovata esperienza. Saremo in grado, in ogni momento e in qualsiasi luogo, di arrivare nelle case dei nostri telespettatori. Saremo la voce del territorio, di un territorio, il Friuli Occidentale, troppo spesso bistrattato e marginalizzato. Fagocitato, mi spiace dirlo, da Udine e Trieste. Pordenone, che non è da meno rispetto alle altre due città, tornerà a contare: ne sono sicuro”.

Se sui tecnici la partita è praticamente chiusa, sui giornalisti Nosella non si sbilancia ancora: “Le idee sono chiare – puntualizza – ma prima di annunciare nomi e volti vogliamo essere sicuri che ogni singolo contratto, con dipendenti e collaboratori, sia stato definito e chiuso. La redazione di Pordenone avrà quattro cronisti, senza considerare quelli che si sono già resi disponibili a collaborare per la conduzione di rubriche autogestite. Siamo attendendo risposte da Udine e anche dal Veneto Orientale: entro la settimana prossima avremo la rosa al completo”.

Nessun indizio sul direttore responsabile: “Lo stiamo ancora cercando – afferma il presidente di Pordenone Tv – dal momento che è in corso un’analisi accurata dei curriculum di alcuni giornalisti professionisti. Sulla scrivania ho tre nominativi che, insieme al Consiglio di amministrazione, sto passando ai raggi X. Tutti e tre hanno comunque esperienze comprovate e nomi di un certo appeal”.

Per l’accensione del canale non c’è ancora una data certa ma la nuova televisione – è la scommessa di Nosella – sarà visibile entro metà giugno.

“Voglio già ringraziare quanti hanno sposato questo progetto. Compresi gli sponsor – sorride il presidente della società – che, nonostante i disastrosi effetti della pandemia da Covid-19, hanno già scelto di investire nella nostra nuova televisione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

Ok Mediaset a sede legale in Olanda (ma tasse in Italia). Confalonieri: bene difesa UE da Ott; decisi verso polo pan-europeo

Ok Mediaset a sede legale in Olanda (ma tasse in Italia). Confalonieri: bene difesa UE da Ott; decisi verso polo pan-europeo

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone 

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone