Su RDS Next parte ‘Europagram’, rubrica per coinvolgere la Gen Z sul dibattito europeo. In collaborazione con Citynews

Condividi

Prende il via oggi Europagram, la nuova rubrica del programma Casa Joderia, condotto da Jody Cecchetto e Valeria Vedovatti, on air dal lunedì al venerdì, dalle 13 alle 14, su RDS Next, la social radio di Radio Dimensione Suono, diventata un punto di riferimento per i giovani. Una rubrica realizzata in collaborazione con il Gruppo Editoriale Citynews, nell’ambito del progetto EU4Future, co-finanziato dal Parlamento Europeo.

“Europagram sarà lo spazio di RDS Next dedicato all’Europa, con l’obiettivo di coinvolgere il più possibile la nostra giovane audience sull’Unione Europea e i suoi valori fondanti, ma anche sulle sue opportunità – spiega Andrea Amato, Direttore Artistico di RDS Next –. Attraverso 20 storie emblematiche selezionate dai giornalisti di Citynews, ogni settimana chiederemo ai nostri spettatori quanto si sentono europei, quanto ne sanno di Europa e come s’immaginano l’Unione Europea del futuro”.

I commenti degli spettatori, che saranno selezionati dalle redazioni di EuropaToday.it e di RDS Next, andranno a contribuire alla Piattaforma della Conferenza sul futuro dell’Unione Europea, lo spazio online lanciato da Bruxelles come parte del più ampio dibattito tra istituzione e società sulla riforma dell’UE.

La prima puntata di Europagram andrà in onda giovedì 13 maggio e avrà come focus il Premio Lux, concorso cinematografico con cui il Parlamento UE dal 2007 promuove il cinema europeo.

“La scelta di partire dal cinema non è casuale – spiega Dario Prestigiacomo, responsabile editoriale di EuropaToday.it –. Il cinema è il simbolo di un settore, quello culturale, tra i più colpiti dalla pandemia. Ma è anche uno straordinario veicolo dei valori sui cui si fonda l’UE, nonché uno stimolo costante al dibattito sul futuro, soprattutto tra i più giovani”.

Nel corso della prima puntata, Jody Cecchetto e Valeria Vedovatti intervisteranno Marisella Rossetti, funzionaria del Parlamento Europeo “che è la vera e propria anima del Premio Lux – continua Prestigiacomo –. Attraverso la sua storia, parleremo dei film in concorso, del ruolo dell’Ue nella promozione del cinema e della cultura, parlando anche di fondi europei come Europa Creativa. E alla fine chiederemo agli spettatori di usare i loro social e quelli di RDS Next per lanciare idee e proposte sui temi toccati da portare all’attenzione delle istituzioni UE”.

Le 20 puntate di Europagram ospiteranno anche una campagna social, curata sempre da Citynews e RDS, per la promozione dei valori fondanti dell’Unione Europea, come espressi dalla Carta dei diritti fondamentali dell’UE: dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà, cittadinanza, giustizia.