‘Segnali d’Italia’, Edison e IGPDecaux premiano tre progetti solidali per Torino

Torino città dell’innovazione e della solidarietà. Così l’ha descritta la sindaca Chiara Appendino, intervenuta alla presentazione dei 3 progetti che hanno vinto la call to action ‘Segnali d’Italia chiama Torino’.

Il concorso, cui hanno partecipato 112 soggetti, nasce dall’iniziativa congiunta di IGPDecaux, specializzato nella comunicazione esterna, ed Edison, in collaborazione con La Stampa e con il patrocinio della Città di Torino.

Tre i vincitori. Il progetto Precollinear Park, dell’associazione Torino Stratosferica, ha trasformato in un parco un tratto dismesso della linea tramviaria. Una CibOfficina per Food Pride, dell’associazione Eufemia, punta alla riqualificazione dell’ex caserma La Marmora per trasformarla in una ‘casa del cibo’, mensa per i più fragili ma anche scuola di cucina.  Orti Generali, dell’associazione Orti Generali APS, ha presentato la fattoria didattica di Parco Piemonte, dove sono già attivi 160 orti sostenibili.

Precollinear Park

A ognuno dei tre vincitori Edison dona 15 mila euro per dare forma o portare a compimento il progetto,  mentre IGPDecaux mette a disposizione una campagna pubblicitaria su pensiline, mezzi di superficie, metropolitane.

L’idea – già messa in atto a Milano, Parma e Napoli, e prossimamente in altre città italiane – è ‘Dare energia al futuro’, raccontando storie del territorio a forte valenza sociale. Anche per questo la partnership della Stampa. “Un giornale – ha detto il direttore Massimo Giannini durante la presentazione di Segnali d’Italia – oggi non è più solo il cane da guardia del potere, ma il megafono di ciò che avviene nel territorio, con una immersione nelle esperienze dei singoli cittadini”. E se è vero che la pandemia “ha fatto esplodere le disuguaglianze”, allora tanto più significato ha il fatto che dei 112 progetti che hanno partecipato al concorso 74 si occupassero di inclusione sociale.

CibOfficina

Cristina Parenti, senior vice president relazioni esterne e comunicazione di Edison, commenta: “Edison è da sempre vicina alle esigenze delle realtà innovative che perseguono uno sviluppo sostenibile”. Mentre Fabrizio du Chène de Vère, amministratore delegato di IGPDecaux, dice: “Tutti i progetti arrivati hanno evidenziato quante realtà di valore vi siano che si occupano della città e dei suoi cittadini, che è poi anche il cuore della nostra mission, ovvero dotare le città di asset e servizi utili e contribuire a finanziare il trasporto pubblico attraverso la raccolta pubblicitaria”.

Orti urbani

Paolo Anselmi il compito infine di fornire una lettura ‘estesa’. Se la sostenibilità, afferma il ricercatore, ha due ambiti precisi – ambiente e sociale – negli ultimi tempi, anche in seguito a pandemia e lockdown, le persone chiedono una sempre maggiore attenzione per gli spazi urbani e relazionali: “Si sta affermando una nuova idea di benessere, in cui la cura del bene comune diventa più importante dello star bene individuale e familiare, con un deciso orientamento verso la valorizzazione dei rapporti. Lo stare insieme, la partecipazione attiva, il coinvolgimento  sociale sono i valori cui sempre più persone guardano”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Euronews lancia «Euronews Next», il verticale dedicato a business e nuove tecnologie

Euronews lancia «Euronews Next», il verticale dedicato a business e nuove tecnologie

Nasce InGood, prima agenzia italiana che unisce tech, content production e idee per il marketing

Nasce InGood, prima agenzia italiana che unisce tech, content production e idee per il marketing

Tim dedica uno spot al calcio, la più grande passione degli italiani. La campagna in anteprima su RAI 1 per Italia-Svizzera

Tim dedica uno spot al calcio, la più grande passione degli italiani. La campagna in anteprima su RAI 1 per Italia-Svizzera