Sallusti lascia Il Giornale? Il Cdr chiede lumi mentre gira la voce che possa andare a Libero

Condividi

Telefono spento, nessuna risposta ai messaggi neanche degli amici, Alessandro Sallusti ha chiuso le comunicazioni da quando ieri sera ha iniziato a girare la voce delle sue dimissioni dalla direzione del Giornale.

Alessandro Sallusti (foto Olycom)
Alessandro Sallusti (foto Olycom)

Oggi in redazione il clima era molto preoccupato perché la perdita di Sallusti sarebbe un vero danno. Il Giornale negli ultimi mesi è tra i pochi quotidiani che ha le vendite in crescita perché riesce ad intercettare il pubblico di centro destra senza essere un tifoso della Lega e di Salvini.

Il CDR ha chiesto lumi all’amministratore delegato Favari che però tace. L’unica cosa certa è che il numero domani in edicola sarà firmato da Sallusti.
L’abbandono del Giornale da parte del giornalista molto amato dalla famiglia Berlusconi viene spiegata, ad esempio da La Stampa, con il suo possibile passaggio alla direzione di Libero della famiglia Angelucci. La testata diretta in modo gagliardo da Pietro Senaldi, molto filo leghista, funziona in edicola un po’ meno pubblicitariamente, ma forse è un po’ troppo trasgressiva per degli editori che sono importanti proprietari di cliniche che dipendono dai rapporti con le istituzioni della salute.