Nasce Ubiliber, casa editrice dell’Unione Buddhista Italiana

Condividi

Al via l’attività editoriale di Ubiliber, la casa editrice dell’Unione Buddhista Italiana che nasce con l’obiettivo di promuovere la conoscenza della cultura, degli insegnamenti della filosofia e del pensiero buddhista attraverso la pubblicazione delle più significative opere presenti nel panorama internazionale.

Una casa editrice, spiega una nota,  dalle molteplici anime, il cui nome evoca il mondo cui vuol dare voce: l’Unione Buddhista Italiana, Ubi, che in latino coincide con l’avverbio quando, unita al sostantivo liber di libro o all’omofono aggettivo, libero. Per raccontarla con una licenza poetica, libri liberi in ogni dove, nel mondo.

Diretta da Emanuele Basile, la casa editrice presenta un catalogo che offre al lettore i grandi autori del pensiero buddhista accanto ad autorevoli esponenti meno conosciuti, alcuni dei quali tradotti per la prima volta in Italia. Un’alta qualità editoriale, unita alla cura estetica e tecnica, rende le pubblicazioni accessibili e fruibili anche a chi si avvicina per la prima volta al buddhismo.

Attingendo all’intera offerta della tradizione buddhista, saranno pubblicati commentari, traduzioni di testi canonici, manuali di meditazione, opere di maestri e autori contemporanei accanto a saggi, volumi di narrativa, antologie poetiche, libri per ragazzi e anche graphic novel, nel tentativo di sottolineare l’intreccio tra le varie discipline del sapere, la scienza della natura e la continua ricerca della realtà ultima.

“La nostra ambizione è quella di realizzare libri capaci di portare un cambiamento di paradigma nella coscienza della società, ed essere allo stesso tempo gli editori di riferimento per i lettori interessati a un vero cammino spirituale, facendo chiarezza su una cultura millenaria la cui percezione è spesso parziale. La letteratura spirituale è davvero ben rappresentata all’interno dell’universo librario italiano, e non mancano editori che fanno un eccellente lavoro di diffusione di libri dedicati anche alla ricerca interiore. Attraverso le nostre pubblicazioni vogliamo dimostrare che, se la nostra motivazione è limpida e sappiamo lavorare con la consapevolezza, la cura, l’attenzione e la professionalità, l’intelligenza e l’onestà intellettuale che i libri di questo ambito richiedono, allora i lettori che ci seguiranno in questa avventura ne renderanno la vita e la via lunga e meravigliosa” – spiega Emanuele Basile, Direttore Editoriale di Ubiliber.

L’attività editoriale inizia con due importanti pubblicazioni: una nuova traduzione del Dhammapada, uno dei testi più importanti e amati del canone buddhista. Un poema antico e di grande attualità, utile sia per i lettori ignari del buddhismo, sia per i meditanti più esperti che da sempre ne riconoscono il valore di guida dall’inesauribile ricchezza. Oltre che da una nuova versione in lingua italiana a cura del professor Francesco Sferra, l’edizione è arricchita da una traduzione in inglese, dal testo originale in lingua pali e come omaggio al più che centenario tragitto di questo poema nella nostra cultura, dalla versione latina del 1900 nella stesura dello studioso danese Viggo Fausböll, il cui testo rappresenta la prima apparizione in una lingua occidentale del Dhammapada.

Chiamami con i miei veri nomi è invece l’unica antologia poetica di Thich Nhat Hanh. uno dei testi più intimi del celebre maestro zen che si fa ponte tra arte e religione, tra lirica e filosofia, tra realtà quotidiana e realtà ultima. Le sue poesie, poggiandosi lievemente a una sottile trama di dottrina buddhista, riflettono il mondo in cui viviamo e in esse emerge potentemente la compassione profonda che permea ogni parola del volume.

Entrambe le pubblicazioni saranno disponibili a giugno in tutte le migliori librerie e presso i rivenditori online. All’interno del portale ubiliber.it – online a partire dal 20 maggio – saranno disponibili approfondimenti, videointerviste con gli autori e curatori dei libri, podcast, playlist e un glossario per esplorare i termini più interessanti delle diverse discipline che compongono un’attività editoriale.