16 maggio Boni (con happy end) stacca Bonolis. Poi Fazio con Fauci e Stone

Sport protagonista domenica 16 maggio in tv, con la Serie A che proponeva Milan-Cagliari alla sera, dopo la Motogp al primo pomeriggio e il Giro d’Italia in chiaro (su Rai 2 a 2,3 milioni e 15,5% ed Eurosport), ma anche il match epico Nadal-Djokovic da Roma che si è risolto alle 20 in punto della sera. In prime time la griglia generalista proponeva su Rai1 la fiction ‘La compagnia del cigno2’ e su Canale5 Paolo Bonolis con la versione da prima serata di ‘Avanti un altro’. Le ammiraglie si confrontavano poi con i due talk live: ‘Che tempo che fa’ ospitava niente meno che Sharon Stone ed Anthony Fauci ma anche Franco Locatelli, mentre a ‘Non è L’arena’ c’era l’intervista a Sebastiano Ardita e Francesco Zambon (magistratura, piano pandemico, Ciro Grillo, Calabria tra i temi). I telefilm di Rai2 ed i film di Rete4 (‘Robin Hood’) e Italia 1 (‘Gemini Man’) completavano la griglia. La classifica delle varie trasmissioni generaliste in prima serata in ordine di ascolti è stata la seguente.

 

Vince il finale de La compagnia del cigno 2 che cresce rispetto alla puntata precedente. Migliora anche Avanti un altro pure di sera. Che tempo che fa sul podio con il mood internazionale

Su Rai1 l’ultima puntata di ‘La compagnia del cigno2’ con Alessio Boni, Anna Valle, Fotinì Peluso, Lorenzo Mazzarotto, Rocco Tanica nel cast e Francesco Gabbani e Mika guest star, ha riscosso 3,757 milioni di spettatori con il 16,6% di share (3,424 milioni di spettatori con il 15,4% di share sette giorni prima).

Su Canale 5 la nuova puntata di ‘Avanti un altro pure di sera’, con Paolo Bonolis alla conduzione, ha proposto il confronto A volte ritornano vs Campioni di quiz. La trasmissione ha portato a casa 2,835 milioni di spettatori e il 13,2% di share (2,439 milioni di spettatori e 11,5% di share sette giorni prima).

Su Rai3 ‘Che tempo che fa’ con Fazio Fazio, Luciana Littizzetto, Roberto Saviano in organico, e tra gli ospiti, nell’arco di tutta la serata, che Sharon Stone ed Anthony Fauci ma anche Franco Locatelli, Giuliano Sangiorgi, Giuliano Montaldo, Ferruccio De Bortoli e Gad Lerner, ha raccolto 2,7 milioni di spettatori ed il 10,9% (2,392 milioni di spettatori e 9,8% sette giorni prima). E quindi col tavolo il programma ha avuto 1,5 milioni e 7,1% (1,737 milioni e 8,4% di share sette giorni prima). L’anteprima – alle 20.00 – ha avuto 1,437 milioni e il 6,5% (1,477 milioni ed il 7,1% sette giorni prima).

Su Italia1 la pellicola action in prima tv ‘Gemini Man’, con Will Smith tra i protagonisti, ha avuto 1,4 milioni di spettatori con il 6,2% di share.

Su Sky Milan-Cagliari, finita zero a zero, ha ottenuto 1,3 milioni di spettatori e 5,4% di share.

Su La7 ‘Non è l’Arena’ ha schierato nel menù l’intervista al magistrato Sebastiano Ardita e poi tra gli ospiti Francesco Zambon, Pierpaolo Sileri, Sandra Amurri, Galeazzo Bignami e Gessica Costanzo, Vittorio Sgarbi, Luca Telese, Andrea Catizone e Stefania Andreoli, Nicola Morra, Alessandro Cecchi Paone, Massimo Scura e Lino Polimeni. Il programma condotto da Massimo Giletti ha avuto nella presentazione 1, 032 milioni ed il 4,3%, nella prima parte 1,252 milioni di spettatori ed il 5,1% e poi 1,092 milioni di spettatori e 8,6% nella seconda parte (sette giorni prima nella presentazione 998mila ed il 4,2%, nella prima parte 1,337 milioni di spettatori ed il 5,5% e poi 953mila spettatori e 7,6% nella seconda parte).

Su Rai2 per ‘The Rookie’ spettatori a quota 1,136 milioni e 4,5% e con ‘Bull’ 1,063 milioni e 4,3%.

Su Rete4 la pellicola cult Robin Hood’ con Russel Crowe, ha attratto solo 769mila spettatori con il 4,1% di share.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno