Microsoft volle le dimissioni Gates per il suo rapporto con una dipendente. E nel 2020 il fondatore della società lasciò il board

Il board di Microsoft decise nel 2020 che Bill Gates doveva dimettersi. La decisione fu presa in seguito a un’indagine sui rapporti sentimentali che Gates avrebbe avuto per anni con una dipendente dell’azienda, rapporti ritenuti inappropriati . Lo riporta il Wall Street Journal.

Come riporta Ansa, il Cda di Microsoft, racconta il Wsj, arruolò  alla fine del 2019 uno studio legale per indagare su Gates dopo che  una dipendente sostenne in una lettera di aver avuto per anni un a relazione sessuale col fondatore della società. Durante l’inchiesta alcuni membri del board ritennero che non era più appropriato per Gates farne parte. Gates, stando al Wsj, diede le dimissioni prima del completamento dell’inchiesta.

Bill Gates (AP Photo)

Il portavoce di Gates ammette parlando col Wsj che “c’è stata una relazione sentimentale quasi 20 anni fa che è finita amichevolmente”, ma sottolinea come  la decisione di lasciare il Cda “non fu affatto legata a tale questione”.  L’addio a Microsoft di Gates, aggiunge il portavoce, fu legato alla volontà di avere più tempo per le attività filantropiche”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Google proroga  lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023

Google proroga lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023