AutomotiveLab 2021, 25 e 26 maggio la seconda edizione del convegno virtuale dedicato al futuro dell’auto

Dopo il successo del 2020, Auto e Sport Network approfondiscono anche quest’anno le tematiche cruciali del momento relative al settore automotive con i protagonisti di questo mondo. Anche quest’anno AutomotveLab sarà un dibattito tutto da seguire – l’acceso alla piattaforma è gratuito e aperto a tutti gli addetti ai lavori e appassionati – visto che tra la presenze sicure, già confermate, avremo il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e l’Onorevole Gianluca Benamati, autore di numerose proposte di legge ed emendamenti sul tema automotive, il Senatore Roberto Pellla Capogruppo in Commisisone Bilancio Tesoro e Programmazione, l’Assessore ai trasporti di Lombardia Claudia Maria Terzi e la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, protagonista dell’appuntamento anche lo scorso anno. Il Direttore Responsabile di Auto e AM Andrea Brambilla presenterà l’evento e modererà i tanti ospiti d’eccezione con il supporto del Vicedirettore di Auto Pasquale Di Santillo e il responsabile del Centro Prove di AUTO Alberto Sabbatini e dell’AD di Sport Network Aldo Reali e con la conduzione di Roberta Lanfranchi. Al convegno partecipano le principali Associazioni di categoria automotive come ACI, Anfia, Aniasa, Federauto e Unrae. I Presidenti porteranno all’attenzione delle istituzioni le problematiche e le proposte per dare un nuovo impulso al comparto.


Il convegno – spiega una nota – si svolgerà in un ambiente virtuale dotato di tutti gli spazi che caratterizzano un evento fisico. Dalla hall con area help desk per le informazioni sull’evento, all’auditorium per gli incontri, sale per i workshop e un’area trade per permettere la presenza di stand per gli sponsor, lo streaming video, il download di contenuti esclusivi, lo showcase di prodotti, collegamenti esterni a social e tanto altro.

L’obiettivo di AutomotiveLab 2021 è, oltre la difesa di un settore fondamentale dell’economia italiana e di chi ci lavora, quello di costruire in maniera equilibrata e corretta “un futuro alla transizione della mobilità”. Un contributo dovuto per provare a ricucire un tessuto produttivo ed economico lacerato, alimentare un confronto sempre più credibile, propositivo e fattivo per costruire soluzioni intelligenti per un comparto che comunque rappresenta il 20% del PIL italiano, che da più di tredici mesi soffre, come molti altri settori dell’economia italiana, degli effetti della crisi generata dalla pandemia di COVID.
Per questo avremo come ospiti, collegati con noi Presidenti e AD di molte Case auto, istituzioni nazionali, locali e anche aziende collegate al settore dell’automotive e soprattutto delle nuove forme di alimentazione.

La novità di quest’anno – prosegue la nota – è lo svolgimento del convegno AutomotiveLab su due giornate dalla 9:30 alle 13:30. Nella prima giornata, verrà analizzata la situazione generale del mercato con le proposte di tutte le associazioni, poi verranno toccati temi delicati come quello del Recovery Plan, dei concessionari, del mondo del lavoro, insomma del futuro del comparto. Altra sessione importante riguarderà lo sharing mobility per il nuovo possesso e utilizzo delle vetture con analisi finale del rapporto delle nuove generazioni nei confronti dell’auto.
Nella seconda giornata, invece, si entrerà nel cuore della trasformazione della mobilità in atto per parlare di elettrificazione, infrastrutture, idrogeno, biocarburanti, mobilità pubblica e privata, nonché del ruolo dei veicoli commerciali.

Oltre ad essere due giornate di approfondimento di temi caldi per il mondo dell’automotive, il convegno “AutomotiveLab” rappresenta anche un’importante opportunità di visibilità.
Per gli sponsor dell’evento: allestimento di uno stand virtuale all’interno della piattaforma del convegno, partecipazione agli speech con relatori in plenaria e visibilità nella campagna autopromo dedicata all’evento.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nuova licensing partnership tra Milan e Repx

Nuova licensing partnership tra Milan e Repx

Discovery rinnova i diritti del Roland Garros fino al 2026. Il torneo trasmesso sui canali e servizi ott del gruppo

Discovery rinnova i diritti del Roland Garros fino al 2026. Il torneo trasmesso sui canali e servizi ott del gruppo

Uefa si ferma. Stop al procedimento contro Juve, Barcellona e Real

Uefa si ferma. Stop al procedimento contro Juve, Barcellona e Real