Una targa a Milano per ricordare Enzo Tortora

A trentatrè anni dalla morte di Enzo Tortora è stata scoperta la targa che lo ricorda in via dei Piatti 8 la casa dove il giornalista e conduttore ha vissuto a Milano.

Una cerimonia commossa di fronte alla casa di via dei Piatti 8 per scopertura della targa che ricorda chi è stato Enzo Tortora, una persona perbene vittima di un sistema giudiziario crudele e violento che lo ha trasformato in un paladino dei diritti civili. Hanno ricordato Tortora Francesca Scopelliti, compagna del popolare giornalista e presentatore, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ma anche il radicale Lorenzo Strik Lievers, che Marco Pannella incaricò di stargli vicino quando era incarcerato a Bergamo, che assistette alla trasformazione di un liberale di vecchio stampo nel simbolo e porta bandiera della battaglia dei radicali “per la giustizia giusta”.
Commuovente il racconto (vedi link) Raffaele Della Valle, amico e difensore nei tre anni di processi subiti da Tortora per l’accusa di traffico di stupefacenti e associazione di stampo camorristico. L’avvocato ha ricordato i nove mesi che il suo assistito aveva dovuto passare agli arresti domiciliari proprio nella casa di via dei Piatti dove aveva sempre vissuto a Milano.
Il sindaco Sala che ha deciso di mettere la targa, ha ricordato Tortora come uno “dei tanti non mlanesi che Milano ha amato” sottolineando che ” il gesto di oggi è una piccola restituzione di quello che la citta deve a Enzo Tortora. Bisogna restituire perchè la responsabilità di quello che è successo, e anche delle grandi sofferenze della persona, possono essere attribuite alla giustizia. Ma non tutti noi delle istiutuzioni e della politica ci siamo serrati intorno a lui. E non tutti i media si sono serrati intorno a lui. E’ una responsbailità un po’ collettiva”.
Il tema del comportamento spietato e criminalizzante di quasi tutti media è rimbalzato nelle parole di Strik Lievers, di Della Valle e di Francesca Scopelliti, che non dimenticano l’accanimento dei fotografi, e le valutazioni gratuite sulla colpevolezza di Tortora fatte da noti giornalisti sulla base delle dichiarazioni di pregiudicati e di false testimonianze.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Google proroga  lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023

Google proroga lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023