Porro direttore del Giornale? Trattative in corso

Nicola Porro è il giornalista preferito da Silvio Berlusconi per la direzione del Giornale. È brillante, politicamente affidabile e soprattutto uno della “famiglia ” allargata tra Fininvest e Mediaset. Il problema è che il prescelto molto soddisfatto del suo lavoro in televisione e come protagonista sulla Rete, non ha voglia di affrontare tutte le rogne, che al giorno d’oggi rappresentano il 50% del lavoro di un direttore: conti in rosso, rapporto con la pubblicità calante, e tagli di organico per sanare il bilancio.
Tre elementi che Porro si troverebbe subìto a dover affrontare appena accomodato nella redazione di via Negri, dove la tensione è altissima anche perché si brancola nel buio.
Chiaro che il giornalista non vuole affrontare la macelleria sociale che la situazione richiederebbe per migliorare i conti. Inoltre Porro ha chiesto come mai il sito Giornale.it appartieni a una entità diversa da quella del prodotto cartaceo, Società Europea di Edizioni SPA, che in effetti controlla il 67% di Il Giornale On Line srl (che funziona molto bene e fa utili) in partnership con Midarex srl di Davide Erba, che ha il 33%.

Così Nicola Porro su Instagram e sul suo sito

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno