- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Rai senza partite di calcio. Confindustria: lo Stato ponga riserve di mercato tutelato nel nome dell’interesse nazionale

“C’è una grande polemica sul fatto che la Rai dal prossimo campionato non potrà garantire né una partita di calcio con telecronaca in italiano né la ‘Giostra dei gol’ perché la Rai non ha più i diritti. Ma di questo non si può incolpare la Rai, serve che lo Stato definisca meglio quali sono le materie di servizio pubblico essenziale e quindi i compiti della Rai, assicurandone la copertura e fissando regole chiare sui diritti, ponendo anche delle riserve di mercato tutelato nel nome dell’interesse nazionale”.

[1]

Franco Siddi, presidente di Confindustria Radio Tv (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Lo ha detto il presidente di Confindustria Radio Televisioni (Crtv), Franco Siddi, nel corso dell’audizione in commissione di Vigilanza Rai, sottolineando che “questo dimostra che quando si parla di servizio pubblico non si può pensare solo agli assetti dell’azienda pubblica ma occorre guardare al quadro di sistema”.