Domenico Dinoia confermato presidente di Fice (Federazione italiana dei cinema d’essai)

L’Assemblea generale della Federazione Italiana dei Cinema d’Essai, riunitasi ieri, ha proceduto al rinnovo delle cariche per il triennio 2021-2024. Confermato alla presidenza Domenico Dinoia, al quale è stato affidato un ulteriore mandato in una fase particolarmente delicata per il settore. Nel dibattito che ha accompagnato il rinnovo delle cariche ci si è soffermati sull’attuale evoluzione del mercato, in particolar modo a seguito della pandemia, sul ritrovato rapporto con il pubblico e sulla necessità di rafforzare la diffusione del cinema indipendente di qualità.

Domenico Dinoia

Come si legge nel comunicato, l’Assemblea, su proposta dello stesso presidente, ha ritenuto opportuno procedere al rinnovamento della squadra di vertice che, assieme ai delegati regionali, compone il Consiglio Direttivo della Federazione, per un atteggiamento costruttivo in termini di idee ed energie profuse nell’affrontare le sfide del settore, allargando il più possibile la partecipazione associativa: sono stati eletti Giuliana Fantoni di Treviso, Sandra Campanini di Reggio Emilia, Michele Crocchiola di Firenze e Carmine Imparato di Senigallia. A loro si aggiungono le più recenti nomine a livello territoriale: Francesco Palma nel Lazio e Simona Sala in Puglia e Basilicata.

Confermato nel ruolo di Tesoriere Paolo Protti di Mantova, città che ospiterà la XXI edizione degli Incontri del Cinema d’Essai, dal 27 al 30 settembre prossimi. Tra le iniziative FICE, dopo il sold out dell’anteprima dei nuovi Cortometraggi FICE al Farnese di Roma (prossima proiezione: il 15 giugno al Palestrina di Milano), il ritorno del bimestrale Vivilcinema, dal 7 giugno con una veste grafica totalmente rinnovata.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno