Per Twitter si avvicina la versione a pagamento, si chiamerà Blue: costo 2,99 dollari al mese (ma al momento non è attivabile)

Si avvicina la versione a pagamento di Twitter che si chiamerà Blue, di cui le prime indiscrezioni sono apparse già qualche settimana fa. La piattaforma ha aggiornato le informazioni per la sua app su iPhone e iPad elencando appunto il nuovo servizio che al momento però non è attivabile. È inserito nella dicitura degli acquisti ‘in-app’ e ha un costo di 2.99 dollari al mese e dovrebbe essere la tanto chiacchierata versione a pagamento del social network.

Come riporta Ansa, stando alle prime indiscrezioni, Twitter Blue permetterebbe agli utenti paganti di modificare i post inviati, tramite la funzione ‘Undo’. Questo sarebbe il motivo per cui il fondatore Jack Dorsey si è sempre rifiutato di inserire l’opzione nell’app per tutti, utilizzata sinora. Oltre a questa novità, ci sarebbe un’interfaccia dedicata alla lettura delle conversazioni più popolari, Reader Mode, con un design votato alla semplicità di visione. Inoltre, si potrà personalizzare l’icona di Twitter sullo smartphone, simile a quanto avvenuto in occasione del decimo anniversario di Instagram lo scorso ottobre. Più utile, ai fini della fruizione, la scheda di menu Collections, dove ritrovare velocemente i post salvati, personali e degli altri, a cui ora si accede, solo in parte, con i Segnalibri.

Jack Dorsey (Foto Ansa – EPA/JIM LO SCALZO)

Nei giorni scorsi Twitter ha aperto le chat audio di Spaces anche agli utenti via desktop e rimesso in piedi il processo di richiesta della spunta blu di verifica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno