Stop fusione Audipress-Auditel. Anche Fedoweb chiede chiarimenti a Upa

Condividi

In merito alla sospensione delle attività relative alla fusione Audipress – Audiweb, dopo l’intervento di Unal’allarme lanciato da Fieg, interviene anche Fedoweb. 

Giancarlo Vergori (foto uff stampa Fedoweb)
Giancarlo Vergori

La Federazione Operatori Web presieduta da Giancarlo Vergori, comunica in una nota la sua volontà di approfondire con UPA stessa, coinvolgendo anche FIEG ed UNA, le motivazioni di un improvviso cambio di rotta sul futuro del progetto.

Fedoweb rappresentando l’offerta editoriale digitale, chiederà al Presidente di Audiweb di affrontare nel prossimo CdA il tema con i soci UPA e UNA, con la profonda determinazione di risolvere i dubbi evidentemente emersi.

L’evoluzione del mondo editoriale, ed in particolare la convergenza dei mezzi dovuta alla generale digitalizzazione, è stata alla base dei lavori degli ultimi 18 mesi sul tavolo di tutte le associazioni coinvolte, al fine di garantire agli investitori e al mercato in generale una misurazione delle audience sempre più puntuale e veloce.

In particolare Fedoweb rappresentando gli editori broadcaster, gli editori tradizionali e gli editori nativi digitali ben comprende la necessità di ospitare e sposare la convergenza dei mezzi, consapevole della sempre maggiore trasversalità e centralità del canale digitale nei mezzi di comunicazione.

In tal senso – conclude la nota – è stato studiato e condiviso l’impianto della futura ricerca e la relativa Request For Proposal già approvata da tutte le Associazioni coinvolte nel progetto e frutto di un dialogo aperto fra tutte le Associazioni.