Il 4 e il 5 giugno il Corriere è su carta verde per #Pianeta2021, evento che celebra la Giornata dell’ambiente

Venerdì 4 e sabato 5 giugno, in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, Corriere della Sera approfondisce tutti i temi affrontati da Pianeta 2021 nel corso dell’anno, in due giorni di maratona online su corriere.it e Facebook per riflettere sullo stato di salute del nostro Pianeta e le sue prospettive future.

Nell’occasione, per il secondo anno consecutivo, Corriere della Sera, sabato 5, si colorerà di verde sia nella versione cartacea che in quella digitale: un’edizione da collezione, distribuita nella principali piazze delle città e delle località marittime da Chiavari a Jesolo, Riccione e Santa Margherita Ligure.

Come si legge nel comunicato, nei due giorni, attraverso incontri, dibattiti, testimonianze ed esibizioni musicali, Pianeta 2021 proverà a condensare il lungo percorso, scandito nel corso dell’anno attraverso i dorsi mensili allegati a Corriere della Sera e la newsletter gratuita Clima e ambiente, che ogni mercoledì propone notizie sui temi ambientali nelle loro molteplici declinazioni. In questa occasione i lettori potranno contribuire con riflessioni e commenti su tutti i social network, con l’hashtag ufficiale #Pianeta2021.

Pianeta 2021 raddoppia dunque il proprio impegno, dedicando due giornate ai 17 Obiettivi di Sviluppo sostenibile, concordati all’Onu nel 2015 da 193 Stati, soffermandosi in particolare su 9 dei goals dell’Agenda 2030: “Città e comunità sostenibili”; “Consumo e produzione responsabili”; “Energia rinnovabile”; “Parità di genere”; Impresa, innovazione e infrastrutture”; “Lavoro dignitoso e crescita economica”; “Salute e benessere”; “Lotta al cambiamento climatico”; “Flora e fauna acquatica”.

Si comincia in diretta streaming venerdì 4 giugno alle 10 con il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, intervistato dai vice direttori di Corriere della Sera Daniele Manca e Barbara Stefanelli. A seguire Paolo Giordano in collegamento con il collega islandese Andri Snaer Magnason, autore tra gli altri de “Il tempo e l’acqua”, dialogherà sul tema “Un’economia verde e digitale per la ripresa”. E poi, fino a sera, decine di ospiti del mondo della cultura, dell’alimentazione, della tecnologia, della medicina, dell’arte, animeranno il ricco palinsesto.

Sabato 5, dalle 11, la seconda parte dedicata alla “Lotta al cambiamento climatico” e alla “Flora e Fauna acquatica”. Edoardo Vigna, caporedattore di Corriere della Sera e responsabile del progetto Pianeta 2021, approfondirà in particolare il tema della difesa dei mari, con Francesca Santoro di Unesco Italia, Roberto Danovaro della Stazione Anton Dohrn di Napoli e Caterina Balivo, conduttrice e madrina dell’Oceano del Decennio del Mare ONU.

Il programma dettagliato e aggiornato è disponibile all’indirizzo www.corriere.it/pianeta2021/

Pianeta 2021 vede la collaborazione di numerosi e importanti partner che affiancano in momenti diversi il percorso annuale che caratterizza l’iniziativa: Eni, Main Partner del progetto. Banca Ifis, Edison e Nestlè, Premium Partner. Il progetto è stato sostenuto anche da: Blackrock, Brembo, Conai, Eolo, FNM, Fondazione Barilla, Guido Berlucchi, Consorzio Parmigiano Reggiano, Rekeep, Terna e Volvo.

L’iniziativa è sostenuta da una campagna stampa pianificata su tutti i mezzi RCS.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno